Archivio della categoria 'Uncategorized'
15
giu
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (7 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Uncategorized  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Verbale eletti Regione Veneto 2015

Dal sito della Regione Veneto, 15 giugno 2015. La composizione del nuovo Consiglio Regionale del Veneto è stata definita stamani con la proclamazione del Presidente della Giunta regionale e dei Consiglieri regionali eletti ad opera dell’Ufficio centrale regionale presso la Corte di Appello di Venezia. Il Presidente della Giunta regionale sarà Luca Zaia. I consiglieri che siederanno a Palazzo Ferro Fini per la X Legislatura sono: per la Lista Zaia, Gianpaolo Bottacin, Fabrizio Boron, Luciano Sandonà, Gabriele Michieletto, Silvia Rizzotto, Sonia Brescacin, Nazzareno Gerolimetto, Alberto Villanova, Francesco Calzavara, Fabiano Barbisan, Stefano Valdegamberi, Nicola Finco, Manuela Lanzarin; per la Lega Nord: Roberto Marcato, Giuseppe Pan, Stefano Falconi, Gianpiero Possamai, Riccardo Barbisan, Gianluca Forcolin, Alessandro Montagnoli, Luca Coletto, Roberto Ciambetti, Marino Finozzi. Forza Italia sarà rappresentata da Otello Bergamo, Massimo Giorgetti ed Elena Donazzan, mentre Franco Roccon sarà consigliere per Indipendenza Noi Veneto e Sergio Berlato rappresenterà Fratelli d’Italia. Per Alessandra Moretti (candidato presidente con il secondo numero di preferenze) sono stati eletti: Graziano Azzalin, Stefano Fracasso, Bruno Pigozzo, Piero Ruzzante, Orietta Salemi, Claudio Sinigaglia, Andrea Zanoni e Francesca Zottis per il PD; la lista Moretti presidente sarà rappresentata da Franco Ferrari e Cristina Guarda, mentre Pietro Dalla Libera è stato eletto per Veneto Civico. Il Movimento 5 Stelle porterà a Palazzo Ferro Fini cinque consiglieri: Jacopo Berti, Simone Scarabel, Erika Baldin, Manuel Brusco e Marco Dalla Gassa. La coalizione che sosteneva Flavio Tosi sarà rappresentata dai “tosiani” Andrea Bassi, Maurizio Conte e Stefano Casali, da Marino Zorzato per Area Popolare e da Giovanna Negro per il Veneto del Fare. Dieci le donne che andranno a prendere posto a Palazzo Ferro Fini (19,6% dell’intero Consiglio; prima era il 6,5%, con quattro elette alle regionali del 2010). I più votati alle regionali del 31 maggio sono risultati Berlato (10.422 voti), Giorgetti (8.468) e Berti (7.904 voti). Dalla data della proclamazione decorre il termine di 10 giorni previsto dal Regolamento del Consiglio regionale per la seduta di insediamento del Consiglio regionale con all’Ordine del giorno la elezione del Presidente del Consiglio regionale e dell’Ufficio di presidenza.

12
mag
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (19 voti, media: 4.89 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Mattino, Personale, Politica and Uncategorized  |1 commento   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Pubblico un mio intervento uscito domenica 10 maggio 2015 sulle pagine de Il Mattino di Padova. Sono riflessioni ad alta voce sulla marginalizzazione che ormai da anni vive la nostra Città e che offro ai commenti di ciascuno… (Nella foto: Padova, Castello Carrarese. Si estende da Piazza Castello a Riviera Paleocapa e non è visitabile internamente!!!)

C’era una volta Padova, centro del nordest produttivo e politico, della Scienza, della Cultura, con il supporto e la presenza della sua prestigiosa Università, con personaggi che hanno fatto la storia della Medicina e non solo della Medicina di questa città. C’era una volta Padova, ora non c’è più. La crisi ha colpito Padova e il Veneto, ma mentre a Verona per non andare troppo lontano, si aprono cantieri, si cerca di dare benzina al motore dell’economia, Padova viene desertificata. Mentre Verona dal punto di vista commerciale e produttivo attira tutto il mondo con un’attività fieristica internazionale come Vinitaly o Fiera Cavalli, a Padova la Fiera somiglia sempre più ad una sagra provinciale, con la presenza inquietante dell’eternit ancora da bonificare. Mentre a Verona nel complesso sanitario di Borgo Trento si sono costruite le sale operatorie più grandi e più all’avanguardia di Europa e si sta edificando un altro ospedale nel complesso sanitario di Borgoroma, a Padova dopo 10 anni di parole e promesse, soldi pubblici e progetti gettati nel W.C., non si sa ancora dove costruire il nuovo Policlinico e con quali soldi. Persino per la Cappella di Giotto, verso la quale Bitonci stesso prima di diventare sindaco aveva mosso un’interrogazione parlamentare, nel bilancio comunale è stato posto in vendita ai privati una parte di piazzale Boschetti e ancora non è stata avviata nessuna pratica per riconoscere l’Opera di Giotto e il ciclo degli affreschi come Patrimonio dell’Umanità. Dal punto di vista sportivo, la gloriosa Padova calcio che vinceva contro l’Inter, quello che ne rimane oggi è alle stelle per avere battuto il Legnago e riportato la nostra squadra dalla categoria dilettanti a quella Pro (serie C). Se Padova è alle stelle, Verona dovrà per forza essere nell’iperspazio con due squadre in serie A. La Padova sportiva non è altro che lo specchio di Padova nell’Economia, nel Commercio, nella Politica… L’immagine positiva di Padova oggi la si deve da una parte all’Università, anche con il suo Orto Botanico, questo sì riconosciuto Patrimonio dell’Unesco e inserito nei percorsi dell’Expo, dall’altra ai pellegrinaggi religiosi della devozione al Santo. E la Giunta di Padova, con un assessore alle politiche religiose, si permette a solo scopo elettorale di polemizzare e irridere la Curia da una parte e di contrastare i qualificanti progetti universitari dall’altra. La realtà di Padova oggi purtroppo è proprio questa, grazie alla poca lungimiranza dei nostri politici e al corto respiro dei nostri amministratori: periferia del Nord-Est.

23
gen
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (5 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Uncategorized  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Giovedi 2 Febbraio alle ore 21
presso la Sala Polivalente
via Diego Valeri 7, (traversa di via Trieste) Padova
incontro su un tema che interessa non solo gli operatori del Settore, ma tutti i cittadini:

La sanità padovana dei prossimi (15) anni: quali novità?
Relatore: Leonardo Padrin

Presidente V Commissione Sanità della Regione Veneto

23
apr
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (31 voti, media: 3.94 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Uncategorized  |5 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

2italy_peFini contro Berlusconi. Berlusconi contro Fini. E’ la prima volta che si assite in diretta Tv allo scontro politico di due ancora (almeno formalmente fino adesso) alleati. Si esce dal “politichese”. Pane al pane, vino al vino. La “stanza dei bottoni” sotto i riflettori. Una sorta di “grande fratello” della politica, dove tutto avviene sotto gli occhi di tutti. Di sicuro una rivoluzione mediatica di cui in futuro non si potrà non tenerne conto: il “tiepido” non interessa più a nessuno. Il linguaggio diretto, quello andato in onda in diretta Tv tra berlusconi e Fini, fa della televisione il vero protagonista della scena politica. E ora alcune domande. Continua a leggere ‘Spalle grosse e cervelli Fini’

14
giu
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (5 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Uncategorized  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Il centrosinistra con la sua corazzata Potiemkin ha fallito l’obiettivo. I vari sondagisti (veri e mediatici) davano 7 punti di distacco al candidato Marin. Da 7 a 0,7 c’è una gran bella differenza! Non è la prima volta: o i sondagisti non hanno fatto bene il loro lavoro, o si è mentito sapendo di mentire.Analizziamo i dati. L’affluenza è stata elevata: con il 75% di votanti Padova è la città record del Veneto. Il 21 giugno sarà difficile superare questo risultato. Il partito delle schede bianche è del 1,41% (superiore all’Intesa Veneta), quello delle schede nulle 1,62%. Insieme fanno quasi l’UDC. Continua a leggere ‘La stoccata finale!’

cerca