Archivio della categoria 'Il Padova'
04
mar
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (4 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune and Il Padova  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

acquaPalazzo Moroni sott’acqua. Al momento dell’allagamento, durato circa tre ore prima che il Sindaco corresse ai ripari, non c’erano giornalisti, per cui la notizia non è trapelata. Proprio così: i Consiglieri (tre della minoranza) sono stati a bagnomaria fino a quasi mezzanotte. Tubi rotti? Scarichi intasati? Macchè! Quattro mozioni tutte sullo stesso argomento, l’acqua appunto, presentate dal centrosinistra: una del Pd, una dell’IDV, una di RC, una di Sinistra e libertà, a sottolineare una spaccatura che li ha portati come si suol dire, a perdersi in un bicchiere d’acqua. Solo alla fine, dopo ampia discussione, estenuanti “mediazioni”, sempre interne al centrosinistra e richiami da parte del Sindaco che ha “annacquato” il contenuto delle stesse, facendo eliminare i punti più salienti, come quello “di riconoscere il servizio idrico integrato come un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica”, mettendo di fatto la maggioranza con l’acqua alla gola, da quattro le mozioni si sono ridotte a due. La confusione era tale che nell’acquitrino dei “togli” e “metti”, i mal di stomaco esternati dai “molti dubbi e perplessità” della parte più estrema, i “cosa intende” e i “vorrei ma non posso”, quelle che dovevano essere “Chiare fresche e dolci acque” si sono talmente intorpidite, da non sapere più cosa si andava a votare. Eh sì, una lampante dimostrazione dell’antico detto: “la classe non è acqua”! (Guarda i video)

Acqua in Consiglio…

Il Sindaco idraulico…

Voto finale di tutta la minoranza …con sorriso (siamo rimasti in tre)

26
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (11 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune and Il Padova  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Riporto l’articolo pubblicato su Il Padova del 26 ottobre 2009, a firma di Roberta Voltan, dal titolo: “Non c’è posto per le mamme”. Tre anni fa il Consiglio comunale decide all’unanimità l’istituzione di posteggi “rosa” e altre agevolazioni: nulla è accaduto.Avruscio torna esempi-parcheggi-rosaa chiedere spazi riservati e gratuiti per le donne in gravidanza e neomamme.

A Milano e Brescia, ma anche a Bologna e Caserta sono già una realtà. A Padova invece i “Parcheggi Rosa” di cortesia, riservati alle donne in gravidanza e alle neomamme, restano ancora un miraggio. Il Consigliere Pdl Giampiero Avruscio torna così a richiamare l’attenzione dell’Amministrazione su una Mozione approvata all’unanimità dal Consiglio il 13 novembre del 2006 e subito finita nei cassetti di Palazzo Moroni. II documento licenziato dall’Aula Comunale prevedeva tra l’altro il riconoscimento di posti riservati vicino a Ospedali, Presìdi Sanitari e Supermercati, oltre alla concessione di un Pass da parte di APS per consentire la sosta gratuita in luoghi illuminati e vicini ai mezzi pubblici.
La mozione indicava poi la necessità di individuare posti riservati e agevolazioni tariffarie per i bus. Si chiedeva inoltre l’avvio di una campagna di educazione civica con messaggi sui mezzi pubblici per ricordare il dovere di cedere il posto alle donne in gravidanza e più in generale a persone con disabilità. Il voto in Consiglio era arrivato dopo una lunga discussione in Commissione. L’approvazione unanime del parlamentino comunale sembrava preludere a una rapida applicazione del piano per i parcheggi rosa. «Invece da allora nulla è stato fatto», sottolinea Avruscio che ha presentato una nuova mozione per chiedere il rispetto del voto del Consiglio. Un atto che sarà all’ordine del giorno della prossima seduta della commissione urbanistica. «I park rosa – spiega Avruscio – sono un gesto di Civiltà che non risolve tutti i problemi della mobilità femminile, ma che rappresenta un piccolo passo in questo senso. Spero non si debba aspettare ancora a lungo prima che diventino realtà».

19
nov
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (4 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Il Padova, Personale and Precari  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Dall’articolo de il Padova, a firma di Roberta Voltan

«àˆ più facile per un nero essere eletto alla guida del Paese più potente e importante del mondo, che per i medici appropriarsi del proprio ordine». Questo l’amaro commento del comitato dei dirigenti precari della sanità  del Veneto. Alla vigilia delle elezioni per il rinnovo dei vertici dell’ordine dei medici di Padova, in programma dal 22 al 24 novembre, il comitato ha deciso di lanciare un appello per il non-voto. «Il sistema elettivo dell’ordine dei medici è una farsa che dura almeno da un ventennio – spiega il coordinatore Giampiero Avruscio – Si dice che l’ordine ha compiti diversi rispetto ai sindacati, ma di fatto i rappresentanti sindacali occupano i vertici dell’ordine». Continua a leggere ‘L’Ordine dei medici è ormai un’oligarchia!’

26
ago
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (13 voti, media: 4.38 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Gazzettino, Il Padova, Mattino and Politica  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Un’organizzazione perfetta, con le giornate di apertura e di chiusura altrettanto perfette. Qualcuno forse metteva in dubbio la militaresca riuscita delle Olimpiadi cinesi? Terminata la Colossale Olimpiade, ecco alla ribalta la Colossale Ipocrisia. S’innalzano le voci degli “illuminati”, di coloro che sordi, muti e cechi prima e durante la manifestazione, miracolosamente vedono la luce, odono le voci, acquistano la favella! Continua a leggere ‘Olimpiadi cinesi: la sconfitta della Politica!’

01
feb
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (7 voti, media: 4 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Il Padova and Politica  |7 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Premessa: nella seduta del Consiglio Comunale di Padova di lunedi 28 gennaio, ho chiesto al Sindaco Zanonato di intervenire sulla Circoscrizione Quartiere Centro, unico baluardo del centrodestra dopo la debacle elettrale del 2004 della Giunta guidata da Giustina Destro, in quanto la suddetta Circoscrizione da ormai quattro anni è immobilizzata nella sua attività  amministrativa, con molti pareri non dati e molti in scadenza dei termini per evidenti dissidi interni alla coalizione. Il Senatore e Consigliere Comunale di AN Maurizio Saia mi ha accusato di aver commesso un “suicidio politico”.

Caro Senatore,
hai stigmatizzato il mio intervento in Consiglio Comunale come “un suicidio politico”. Evidentemente siamo su due concezioni della cosa pubblica diverse. Come ho premesso nell’interrogazione di lunedì al Sindaco, che evidentemente ti è sfuggita, la mia presa di posizione riguarda una questione di “civiltà  politica”, quella che molto spesso manca nelle Istituzioni che ci rappresentano, compreso quel tuo collega senatore di AN in piedi davanti al tuo scranno, con maglione rosso da vitellone trasmesso in tutte le televisioni, mentre con il suo turpiloquio qualificava e quantificava molto bene cosa vuol dire rappresentare un Ruolo Istituzionale di cotanta levatura! Continua a leggere ‘Lettera aperta all’On. Maurizio Saia, Senatore di Alleanza Nazionale’

cerca