« Older Home
Loading Newer »
Archivio della categoria 'Gazzettino'
10
set
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (20 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Gazzettino, Politica and elezioni  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

II consigliere Avruscio ammonisce i vertici dei Pdl: si discute solo di candidati. «Basta litigare, facciamo opposizione» Lo stucchevole dibattito su primarie del centrodestra starebbe facilitando il compito di Ivo Rossi. Questi i titoli dell’articolo a firma di Alberto Rodighiero, pubblicato oggi sulle pagine de Il Gazzettino e che qui ripropongo per una ulteriore riflessione rispetto ai programmi, alle proposte, alla “visione” di Città che a pochi mesi dalle prossime elezioni ancora mancano…

«Con questa storia delle primarie del centrodestra non facciamo altro che il gioco della sinistra». Giampiero Avruscio proprio non ci sta. Il dibattito scoppiato sui giornali per individuare lo sfidante di Ivo Rossi alle prossime amministrative, non solo non lo appassiona, ma lo irrita profondamente. «Se devo essere sincero, proprio non ci siamo – scandisce il consigliere del Popolo della Libertà – davanti al nulla amministrativo della giunta Zanonato prima e Rossi poi, noi che facciamo? Ci dividiamo e ci accapigliamo per una candidatura che, ad oggi, non ha nessun senso» . Continua a leggere ‘“Avruscio bacchetta i vertici del Pdl”’
17
nov
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (11 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Gazzettino, Personale and Sanità  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Un’attività fisica moderata, di 30 minuti al giorno  per 5 giorni alla settimana, previene o riduce del 50% la mortalità per infarto, così come per il cancro del colon, il diabete, l’obesità, l’ipertensione, le malattie osteo-articolari …L’attività fisica inoltre  ha anche una funzione “sociale”, contro la solitudine, la depressione, il consumo di alcol e droga. Per questo nel mondo, all’alba del terzo millennio così tecnologicamente avanzato, si ritorna all’antico: “Mens sana in corpore sano”, con delle campagne promozionali come “Più gambe meno farmaci” istituita a Padova, che diventa prorità di “salute pubblica” e che vede come testimonials politici e amministratori del Comune di Padova e della Regione Veneto, sottoposti a controllo della loro attività fisica attraverso un apparecchio ultratecnologico che misura entità dell’attività fisica, durata, consumo di calorie… Risultati che saranno sottoposti al Comitato Scientifico costituito dal sottoscritto, dal prof. Domenico Fedele (diabetologo), prof. Masiero (Fisiatra), per l’eventuale impostazione di un programma di attività fisica idonea per ciascuno. Riporto un articolo tratto dal Gazzettino di oggi 17 novembre 2011, a firma di Federica Cappellato su alcune attività fisico-motorie di personaggi vari… Il vicesindaco Ivo Rossi nutre una fervente Continua a leggere ‘Più gambe meno farmaci!’

10
ago
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (10 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Gazzettino, Sanità and Università   |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Riporto l’intervista pubblicata sulle pagine de Il Gazzettino martedi 9 agosto 2011, dal titolo: IL SOGNO DEL NUOVO OSPEDALE Policlinico con campus, un dubbio a sei zeri. Il medico-consigliere Giampiero Avruscio chiede chiarezza «La sede e le modalità: il governatore Zaia spiazza tutti», a firma di Federica Cappellato.
Un maxi-sogno rimpicciolito di tre quarti. «Il governatore ha spiazzato tutti. Si era quasi certi che la costruzione del nuovo ospedale si dovesse fare sul vecchio, invece Luca Zaia ha dichiarato che certo si farà il nuovo, ma su un’area diversa. L’unica è quella identificata tempo fa dalla delibera del consiglio comunale a Padova ovest, che avrebbe avuto senso per un progetto megagalattico come il “Patavium”. Ma tra 450 e 1750 milioni di euro c’è una bella differenza. È quellla che passa tra la costruzione di un nuovo ospedale di 900-1000 posti letto, con tutti i reparti di elevata specialità che si intersecano nel piano sanitario regionale, e un nuovo Policlinico universitario con annesso Campus per la ricerca e per la didattica. Almeno un po’ di chiarezza, sia nel progetto che nelle cifre».
L’invoca Giampiero Avruscio, vicepresidente del consiglio comunale di Padova, direttore della Medicina specialistica dell’Ulss 16. Continua a leggere ‘Nuovo Ospedale di Padova: dubbi e prospettive’

01
lug
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (12 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Gazzettino and Integrazione  |3 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Pubblico l’articolo del 13 aprile 2010 a firma di A. Rodighiero su Il Gazzettino, a proposito di “lezioni d’oro” affidate dal Gabinetto del Sindaco ad “insegnanti”, in assenza di bandi di selezione e di trasparenza, tra cui spicca il nome di Maher Selmi  portavoce dell’Associazione Rahma, la quale avrebbe dovuto costruire la Moschea su un terreno ed edificio del Comune di Padova. Il portavoce di quell’Associazione è balzato alle cronache di questi giorni per alcune affermazioni che in qualche modo giustificavano la lapidazione delle donne, come “La lapidazione in quanto pena o punizione c’è nel Corano – spiega Selmi all’Adnkronos – un musulmano non la può negare. Però bisogna stare attenti all’interpretazione: ci sono dei criteri per infliggerla”. E questo mentre la gigantografia di Sakineh campeggia sul frontone di Palazzo Moroni. (*di seguito i link delle interviste e l’ultima smentita) Intervista ilprato.it Servizio del tg di Telenuovo Smentita ANSA 29/06/2011
Ottanta euro all’ora per tenere corsi d’integrazione per gli ex residenti di via Anelli. Ci sono docenti universitari, mediatori culturali e c’è anche Maher Selmi, il portavoce dell’associazione islamica Rahma (quella della moschea di via Anelli appunto). Per conto di palazzo Moroni dovranno tenere degli incontri a cui parteciperanno gli ex residenti del Bronx cittadino. Incontri che potrebbero far gola a molti, la retribuzione oraria lorda è infatti di 80 euro. «In un paio d’incontri da tre ore alla settimana questi fortunati si porteranno a casa l’equivalente della paga settimanale di un operaio» attacca Giampiero Avruscio leggendo e rileggendo una determina del Gabinetto del sindaco del primo aprile di quest’anno. Determina che, attingendo ai fondi stanziati nel 2008 dal ministero della Solidarietà sociale, attiva una serie aggiuntiva di corsi indirizzati agli ex residenti del Bronx cittadino che nel frattempo sono stati sistemati in altri alloggi (ndr – alla data odierna di giorno 1 luglio 2011, ci sono ancora una cinquantina di appartamenti del Comune di Padova occupati dagli ex abitanti di via Anelli senza averne diritto, sequestrandoli di fatto alla graduatoria ERP!!!) Continua a leggere ‘L’integrazione a Padova…’

28
mar
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (27 voti, media: 3.96 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Gazzettino  |7 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Pubblico l’editoriale di Carlo Nordio su Il Gazzettino del 26 marzo 2011, dal titolo: ” Se i pregiudizi si scontrano con la logica”.  È nota la storia del rabbino che confutava l’interpretazione della Torah data dai suoi colleghi.
I quali, esasperati, gli dissero : “se la nostra tesi è vera, che questo muro si muova”.E il muro si mosse. Ma l’ostinato rabbino rispose: ” questo è un miracolo, non è un argomento”. Uno dei princìpi fondamentali della logica, è che gli strumenti discorsivi dell’intelletto debbano esser omogenei. Una tesi è giusta o sbagliata se viene confutata da un’altra meno o più convincente, secondo gli ordinari canoni razionali, indipendentemente dall’affidabilità , e dal carisma, di chi la sostiene. Se Galileo dice che il sole sta fermo, Galileo sbaglia, perché il sole si muove. Ma se un pazzo furioso dice che Gesù è morto in croce, non per questo diremo che è morto di freddo. Queste verità sono banali, ma è sempre bene ricordarle. Le numerose proposizioni sulla riforma della Giustizia, enunciate dal presidente Berlusconi come le tesi di Lutero sul portale di Wittenberg possono, e debbono, essere confutate. Ma devono esserlo con strumenti razionali, e non con formule improprie o con reazioni emotive. Il che purtroppo è accaduto, secondo i peggiori esempi dei riflessi Pavloviani, dove un semplice suono evoca un sussulto di disgusto: quando il principe parla, mezzo popolo geme. Continua a leggere ‘Sulla Riforma della Giustizia…’

02
mar
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (12 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Gazzettino and Via Anelli  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Da il Gazzettino di oggi 2 marzo 2011 dal titolo: «”Sfrattati” da via Anelli, oggi abusivi negli alloggi pubblici», a firma di Mauro Giacon

Sono ancora lì. Col contratto scaduto, al di fuori di ogni regola. Sono lì anche se non dovrebbero esserci. Perché ci sono degli impegni che il Comune aveva detto di prendersi e non li ha onorati. «Parliamo dei residenti di via Anelli che sono stati ospitati in alloggi pubblici dell’Ater e del Comune, quando è stato liberato il bronx. Ebbene, dopo quattro anni avrebbero dovuto andarsene. Anzi: i singles avevano solo due anni di tempo. Ho chiesto di sapere la situazione e metà degli alloggi tolti a cittadini in graduatoria, che avevano diritto di averli, sono ancora a loro disposizione. E’ una vergogna».
Le parole sono del vicepresidente del consiglio comunale Giampiero Avruscio (Pdl) che ha compiuto una ricerca. Continua a leggere ‘Chi occupa gli alloggi pubblici di Padova?’

16
feb
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (8 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune and Gazzettino  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Riporto l’articolo di oggi su Il Gazzettino di Padova dal titolo Avruscio: «Corso Australia? Sono tre anni in ritardo» a firma di Alberto Rodighiero. «Su corso Australia il Partito democratico arriva con tre anni di ritardo». Va giù duro Giampiero Avruscio. Il progetto di trasferire i locali di via Bernina all’ex Foro Boario messo sul tavolo la settimana scorsa dal consigliere democratico Vincenzo Cusumano e benedetto lunedì sera in consiglio comunale dal sindaco Flavio Zanonato (grazie ad un’interrogazione ad hoc di Avruscio -ndr-) lascia disorientato il vice presidente del parlamentino di palazzo Moroni. «A dire il vero un’ipotesi di questo genere l’avevo già prospettata in consiglio comunale nel 2008 polemizza l’esponente pidiellino – All’epoca però fui trattato con sufficienza e il centrosinistra preferì mettere in gara la gestione della struttura, gara che poi tutti sappiamo com’è andata a finire». «Non si è fatto più nulla: due cordate che si erano candidate a gestire l’ex macello comunale sono state considerate troppo commerciali e quindi lo scorso luglio l’amministrazione ha annullato la gara in virtù di un presunto errore procedurale» aggiunge Avruscio. «Tutto questo, compreso l’immancabile ricorso al Tar, avrebbe potuto essere evitato se solo il centrosinistra avesse avuto l’umiltà di accettare il contributo di un rappresentante dell’opposizione» dice ancora il consigliere del Popolo della libertà. «Invece di optare per un progetto che prevedesse delle strutture ricreative per i giovani – continua Avruscio – si è preferito puntare su un’ipotesi fumosa che contemplava il commerciale ma evitando il supermercato, le strutture per famiglie ma escludendo le discoteche». «Ipotesi che i fatti hanno dimostrato essere del tutto inadeguata – conclude – Non è per nulla un caso infatti che Zanonato ora non escluda che i locali di via Bernina possano essere trasferiri proprio in corso Australia. Una prospettiva che potrebbe finalmente liberare i residenti dell’ansa Borgomagno da un incubo che dura ormai da oltre 10 anni». A completamento, riporto il mio intervento del 6 ottobre 2008 sulla delibera che destina l’area di Corso Australia ex Foro Boario, approvata dalla maggioranza Zanonato 6 mesi prima delle elezioni: Avruscio su Corso Australia ex Foro Boario

30
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (8 voti, media: 4.63 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Gazzettino, Sanità and Università   |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Pubblico il mio intervento su Il Gazzettino di giovedi 28 ottobre 2010 a proposito della discussione sul nuovo Ospedale. Il 2 novembre – sembra che il destino abbia scelto proprio questo giorno – la Giunta regionale darà l’estrema unzione al nuovo Policlinico, deceduto ancor prima di nascere. Resto dell’idea che costruire il nuovo costi meno della ristrutturazione del vecchio, oltretutto sulle mura storiche di Padova, con l’inquinamento che arreca la mobilità e con i progetti diversi che il Comune nutre per l’ex Macello. Ma… negli ultimi anni a Padova è già stato costruito un nuovo ospedale. Per meglio dire: un nuovo concetto di ospedale che, partendo dal “censimento” dei bisogni dei cittadini, organizza la rete di servizi necessari a soddisfarli. Continua a leggere ‘Requiem per un sogno!’

11
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (14 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Gazzettino and Sanità  |1 commento   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Pubblico l’articolo di domenica 10/10/10 de Il Gazzettino, a firma di Federica Cappellato, dal titolo: “Pronto Soccorso Missionario”. Riflessioni, analisi e dati sulle prestazioni di Pronto Soccorso di Padova dal 2006 ad oggi (Azienda Ospedaliera e Ospedale Sant’Antonio, esclusi il Pronto Soccorso Pediatrico e ostetrico-ginecologico). Dati che impongono una valutazione e un approccio alle prestazioni sanitarie che necessariamente devono trovare una migliore e più efficace razionalizzazione, al fine di rendere un servizio migliore e più appropriato alle esigenze dei cittadini.

Efficiente sì, ma è una «voragine» per il bilancio sanitario. E’ il Pronto Soccorso, e Giampiero Avruscio, Direttore della Medicina specialistica dell’Ulss 16 e Vice Presidente del Consiglio comunale, spalanca la porta su uno sperpero dai contorni enormi che rientra sotto il nome di consumismo sanitario. Continua a leggere ‘Prestazioni inappropiate in Sanità: quanto ci costano?’

04
set
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (15 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune and Gazzettino  |1 commento   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Pubblico l’articolo de Il Gazzettino del 4/9/2010 a firma di Alberto Rodighiero, dal titolo: “L’avviso APS, i viaggiatori: Vergogna!” non senza un doveroso commento. C’è un problema alcol fra gli autisti dell’APS? Se il problema non esiste, perchè i carabinieri faranno dei controlli etilometrici? Se esiste o non esiste il problema, perchè l’APS avvisa i propri autisti che nei prossimi giorni ci saranno dei controlli? I controlli dei carabinieri a questo punto non saranno inutili? Infatti un controllo negativo effettuato con queste modalità non è la prova che gli autisti non abusano di alcol, ma al contrario getta una pesante ombra su tutta la categoria. Il fatto che i controlli si effettuano sugli autisti perchè hanno una grande responsabilità, non regge! Perchè allora non è stato fatto anche sui chirurghi, anestesisti, medici, infermieri e personale sanitario in generale? E gli autisti dei mezzi di soccorso? E i vigili del fuoco? Visto che amministrazione e consiglio comunale hanno una grandissima responsabilità perchè guidano la Città, perchè non fare lo stesso controllo a Giunta e Consiglieri?  E così via con miliardi di esempi! L’APS  in questo modo non incentiva certo i cittadini a usare i mezzi pubblici. Troppe “ombre”! Mentre il Comune si bea delle dichiarazioni doc dei vari Rossi! Continua a leggere ‘Padova: troppe “ombre” in APS!’

cerca