Archivio dell'anno 2011
31
dic
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (10 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale  |4 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

L’anno vecchio ci ha portato emozioni,

lacrime di tristezza e di preoccupazioni,

l’anno nuovo non nasce con tutti i favori,

ma porta con sè la speranza

di essere migliore…

salute, benessere e amore

questo è il mio augurio per te, che parte dal cuore!

23
dic
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (11 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale  |4 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

IL Magico Natale, poesia di Gianni Rodari liberamente adattata

S’io fossi il mago di Natale
farei spuntare un albero in ogni viale
ma non l’alberello che è solo un’idea,
finto come quello che vendono all’IKEA:
un vero abete, un pino di montagna,
e sui rami i magici frutti: regali per tutti.
Poi con la mia bacchetta me ne andrei
a fare magie per tutte le vie.

In Prato della Valle
farei crescere un albero con luminose palle
carico di bambole
d’ogni qualità,
che chiudono gli occhi
e chiamano papà,
camminano da sole,
ballano il rock an’roll
e fanno le capriole.
Chi le vuole, le prende:
gratis, s’intende.

In Piazza Capitaniato
faccio crescere l’albero
del cioccolato;
a Palazzo Moroni
l’albero dei panettoni
in via Forcellini
l’albero dei Pevarini,
e in via Bonazza
quello della fugazza

Continuiamo la passeggiata?
La magia è appena cominciata:
dobbiamo scegliere il posto
all’albero dei trenini:
va bene piazza Mazzini?
Quello degli aeroplani
lo faccio in piazza Eremitani.
Ogni strada avrà un albero speciale
e il giorno di Natale
i bimbi faranno
il giro della Città del Santo
a prendersi quel che vorranno.
Per i grandi invece ci sarà
magari in Piazza Garibaldi
l’albero delle scarpe e dei cappotti con i saldi
Infine farei ancora entro le mura
l’albero degli zaèti  e delle fregolotte
così che genitori e bimbi da tutta la cintura
vengono in Centro a divertirsi a frotte
Però non sono mago
che posso fare?
Non ho che auguri da regalare:
di auguri ne ho tanti,
scegliete quelli per voi più importanti,
o prendeteli tutti quanti.

22
dic
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (5 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Siamo in un momento di difficoltà. Alcuni lo sono più di altri. Per questo esistono le case popolari, gli affitti agevolati, le emergenze sociali… E per questo esistono i bandi per le case popolari, per gli affitti agevolati, per quelli gratuiti… Poi esistono finanziamenti “una tantum”, come i 200 mila euro dati dal Comune ai lavoratori dipendenti in difficoltà, già oggetto di ammortizzatori sociali, dimenticandosi dei lavoratori precari, già privi di qualsiasi ammortizzatore sociale. Tutto attraverso un bando, un punteggio, una graduatoria pubblica e trasparente. Per gli “sfollati” di via Anelli siamo alla farsa. In via Anelli abitavano persone che pagavano regolarmente un affitto ai privati. Il Comune ha riposizionato quelle persone (sia che effettivamente abitassero, sia  “sulla parola”) in propri appartamenti comunali più capienti e più belli, a meno soldi di affitto. Gli affittuari dovevano starci 2 anni se singles, 4 se con famiglia. Moltissimi di loro sono rimasti negli appartamenti del Comune  il doppio degli anni pattuiti e per tutto quel tempo quegli appartamenti sono stati “sequestrati” a coloro che erano in graduatoria per una casa popolare senza poter loro essere assegnata, perchè occupata da chi quel diritto non l’aveva. Ora si scopre che molti di quelle persone non hanno neanche pagato l’affitto e il Comune si è fatto carico di 65 mila euro di morosità di quegli inquilini: non attraverso un bando, una graduatoria pubblica, ma “ad personam”, con una sanatoria ad hoc, come se a Padova non ci fossero altri che versano in difficoltà e che non riescono a pagare l’affitto della propria casa. Dove è la trasparenza? Pubblico l’articolo a firma di Alberto Rodighiero apparso sul Il Gazzettino di oggi, dal titolo – Da via Anelli alle case pubbliche: 67mila euro di affitti non pagati – Continua a leggere ‘Il Comune premia i morosi di via Anelli’

17
nov
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (11 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Gazzettino, Personale and Sanità  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Un’attività fisica moderata, di 30 minuti al giorno  per 5 giorni alla settimana, previene o riduce del 50% la mortalità per infarto, così come per il cancro del colon, il diabete, l’obesità, l’ipertensione, le malattie osteo-articolari …L’attività fisica inoltre  ha anche una funzione “sociale”, contro la solitudine, la depressione, il consumo di alcol e droga. Per questo nel mondo, all’alba del terzo millennio così tecnologicamente avanzato, si ritorna all’antico: “Mens sana in corpore sano”, con delle campagne promozionali come “Più gambe meno farmaci” istituita a Padova, che diventa prorità di “salute pubblica” e che vede come testimonials politici e amministratori del Comune di Padova e della Regione Veneto, sottoposti a controllo della loro attività fisica attraverso un apparecchio ultratecnologico che misura entità dell’attività fisica, durata, consumo di calorie… Risultati che saranno sottoposti al Comitato Scientifico costituito dal sottoscritto, dal prof. Domenico Fedele (diabetologo), prof. Masiero (Fisiatra), per l’eventuale impostazione di un programma di attività fisica idonea per ciascuno. Riporto un articolo tratto dal Gazzettino di oggi 17 novembre 2011, a firma di Federica Cappellato su alcune attività fisico-motorie di personaggi vari… Il vicesindaco Ivo Rossi nutre una fervente Continua a leggere ‘Più gambe meno farmaci!’

13
nov
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (46 voti, media: 4.98 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune and Politica  |16 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Quando il gioco si fa duro, i duri entrano in gioco! Abbiamo speso milioni di euro per organizzare le elezioni. Manteniamo un apparato politico-amministrativo che da solo basterebbe ad abbassare il debito pubblico. Siamo stati spettatori di fughe e controfughe, testimoni di “paraculati” che con la stessa immutevole spocchia cambiano idea così come cambiano mutande. Alla fine, quando le cose diventano più difficili, quando la crisi si fa avanti ancora più minacciosa, devono intervenire degli “esterni” al mondo politico, perchè i nostri politici non hanno spina dorsale, non sono in grado di dare risposte efficaci, di prendersi le responsabilità che loro competono.
Il nuovo governo a guida “Super Mario”, dimostra l’abdicazione della funzione politica. Continua a leggere ‘Da Roma a Padova: l’abdicazione della politica!’

02
nov
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (15 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Politica  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Leo Padrin

Pubblico l’intervista di Claudio Baccarin a Leonardo Padrin di oggi su Il Mattino di Padova. In un momento quanto mai critico per la nostra Città e per il nostro Paese e difficilissimo per il Pdl, ringrazio tutti gli amici che hanno aderito attraverso di me, dando fiducia alla persona più che all’ “apparato”, come è giusto che sia sempre!  Nel prossimo congresso non conteranno più le deleghe e le tessere “tanto al chilo”. Spero che conteranno i temi, le proposte e le persone  che potranno scegliere. Il mio impegno è per un percorso realmente partecipativo, che faccia emergere persone di qualità, che possano dare un segno evidente di discontinuità con il Pdn (Popolo dei nominati). Continua a leggere ‘Oltre e altro le tessere…’

18
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (6 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Musica and Personale  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

“Quelli della Sanità  e dintorni…” per la prima volta a Bassano con “Le Stagioni”, spettacolo di beneficenza a favore della Parrocchia di Santa Maria in Colle per il fututo della Chiesa di San Giovanni. Biglietti in prevendita presso il Comune di Bassano – Ufficio Spettacolo tel 0424/524214.
Oltre a medici, personale sanitario e “dintorni”, impegnati sul palco del Teatro Remondini venerdi 21 ottobre alle ore 21 il Sindaco di Bassano Stefano Cimatti, il Presidente del Consiglio Comunale Mauro Beraldin, Leonardo Padrin Presidente della V Commissione Sanità  della Regione Veneto, Nicola Finco Presidente VII Commissione Regione Veneto e Consigliere Comunale di Bassano, Valerio Alberti Direttore Generale dell’ASL 3, Cristina Beltramello Direttore Sanitario della stessa ASL, Cristina Smiderle Capo Dipartimento MFR -ASL n.3, Alessandro Poletti Presidente del Collegio dei Primari di Bassano, Angelo Ramondo Direttore della Cardiologia.
Special Guests: Carmelo Ruberto, Procuratore Capo della Procura di Bassano e Maria Elena Teatini, Giudice del Tribunale di Venezia.

23
ago
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (41 voti, media: 4.93 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale  |23 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Te ne sei andato in punta di piedi, hai raccolto le tue cose, forse il tempo di un ultimo saluto e sei partito per quel misterioso viaggio di sola andata che non avevi programmato…
I racconti dei miei ricordi saranno le tue lettere, le immagini della tua presenza le tue cartoline… Ti aspetto Checco, ti aspetto ancora dietro le quinte di un palcoscenico, dove spazio e tempo non sono in scena, per raccontarmi l’ultima…che non sarà mai l’ultima…su cui non calerà il sipario…finchè riuscirai con il sorriso dell’anima a farmi seppellire le lacrime

10
ago
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (10 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Gazzettino, Sanità and Università   |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Riporto l’intervista pubblicata sulle pagine de Il Gazzettino martedi 9 agosto 2011, dal titolo: IL SOGNO DEL NUOVO OSPEDALE Policlinico con campus, un dubbio a sei zeri. Il medico-consigliere Giampiero Avruscio chiede chiarezza «La sede e le modalità: il governatore Zaia spiazza tutti», a firma di Federica Cappellato.
Un maxi-sogno rimpicciolito di tre quarti. «Il governatore ha spiazzato tutti. Si era quasi certi che la costruzione del nuovo ospedale si dovesse fare sul vecchio, invece Luca Zaia ha dichiarato che certo si farà il nuovo, ma su un’area diversa. L’unica è quella identificata tempo fa dalla delibera del consiglio comunale a Padova ovest, che avrebbe avuto senso per un progetto megagalattico come il “Patavium”. Ma tra 450 e 1750 milioni di euro c’è una bella differenza. È quellla che passa tra la costruzione di un nuovo ospedale di 900-1000 posti letto, con tutti i reparti di elevata specialità che si intersecano nel piano sanitario regionale, e un nuovo Policlinico universitario con annesso Campus per la ricerca e per la didattica. Almeno un po’ di chiarezza, sia nel progetto che nelle cifre».
L’invoca Giampiero Avruscio, vicepresidente del consiglio comunale di Padova, direttore della Medicina specialistica dell’Ulss 16. Continua a leggere ‘Nuovo Ospedale di Padova: dubbi e prospettive’

21
lug
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (8 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Passa in Comune di Padova la nuova Deliberazione “PEEP 1 ALTICHIERO – ASSEGNAZIONE AREE” per un volume di 59.000 mc, dopo che nel 2006 la stessa delibera si era arenata. Assessore alla Casa di allora l’attuale Presidente del Consiglio Daniela Ruffini, di Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani. Le aree erano state suddivise ed assegnate senza Bando ad evidenza pubblica. Alcune delle Cooperative assegnatarie (C.P.M. Cooperativa Padovana Muratori per 8.800 mc; Coop Mediterraneo per 9.200 mc; Consorzio edilizio Arcobaleno/Coop Sacro Cuore per 6.000 mc) sono risultate inadempienti ed escluse dalla nuova delibera approvata in Consiglio Comunale il 18 luglio 2011. Nalla nuova delibera cambiano alcune condizioni per la costruzione e per l’accesso all’abitazione, tra cui il reddito del nucleo familiare. Questo infatti da 36.000 euro viene portato a 55.000 euro… ma è veramente così? Si scopre una discriminazione tra chi ha un lavoro dipendente e chi ha uno dei (numerosissimi ormai) contratti da lavoro “libero professionale”, ma in tutto e per tutto uguale a quello dei dipendenti! Guarda (e senti) per credere…

Case PEEP: Lavoratori dipendenti e non

cerca