Archivio dell'anno 2012
31
dic
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (15 voti, media: 4.93 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Ho visto gli auguri dell’anno passato, di quello di prima e dell’altro ancora
Cosa fa un anno diverso dall’altro, quello da venire da quello gia’ passato
Cos’e’ questa frenesia di luci, di festa, di allegria per un anno nuovo che non si conosce
Mentre quello prima, vecchio solo di un anno gia’ si vuole dimenticato
Eppure se abbiamo dei ricordi piccoli o grandi, belli o brutti, e’ per gli anni passati
l’unico tempo che insegna e insegue tutti
Ogni anno si consuma lo stesso rito, non c’e’ riconoscenza per quel tempo “maestro di vita”
E’ l’anno passato che andrebbe festeggiato, pur con le sue tristezze, ansie, desideri, pretese, dolori, piccole o grandi gioie, bellezze… perche’ da tutto questo qualcosa abbiamo imparato
Quello nuovo non ci ha insegnato ancora nulla, non sappiamo cosa accadra’ e cosa ci dara’
Il solo augurio che posso fare e’ che il nuovo anno sia quello che sia, ma che tra un anno festeggeremo e discorreremo insieme di quello appena passato e di quello che passera’
(Disegni apocrifi ritrovati scolpiti nella roccia di una caverna della tribu’ Madoc del sud della California, datati 1491 e liberamente tradotti)
L’anno che verra’… parole di Giacomo Leopardi, tratte da uno stralcio de:
DIALOGO DI UN VENDITORE D’ALMANACCHI E DI UN PASSEGGERO

……
Passeggero. Non tornereste voi a vivere cotesti vent’anni, e anche tutto il tempo passato, cominciando da che nasceste?
Venditore. Eh, caro signore, piacesse a Dio che si potesse.
Passeggero. Ma se aveste a rifare la vita che avete fatta né più né meno, con tutti i piaceri e i dispiaceri che avete passati?
Venditore. Cotesto non vorrei.
Passeggero. Oh che altra vita vorreste rifare? la vita ch’ho fatta io, o quella del principe, o di chi altro? O non credete che io, e che il principe, e che chiunque altro, risponderebbe come voi per l’appunto; e che avendo a rifare la stessa vita che avesse fatta, nessuno vorrebbe tornare indietro?
Venditore. Lo credo cotesto.
Passeggero. Né anche voi tornereste indietro con questo patto, non potendo in altro modo?
Venditore. Signor no davvero, non tornerei.
Passeggero. Oh che vita vorreste voi dunque?
Venditore. Vorrei una vita così, come Dio me la mandasse, senz’altri patti.
Passeggero. Una vita a caso, e non saperne altro avanti, come non si sa dell’anno nuovo?
Venditore. Appunto.
Passeggero. Così vorrei ancor io se avessi a rivivere, e così tutti. Ma questo è segno che il caso, fino a tutto quest’anno, ha trattato tutti male. E si vede chiaro che ciascuno è d’opinione che sia stato più o di più peso il male che gli è toccato, che il bene; se a patto di riavere la vita di prima, con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?
Venditore. Speriamo.
……

29
dic
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (11 voti, media: 4.45 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Sanità  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post
Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha firmato oggi i decreti di nomina dei nuovi direttori generali della sanità veneta. Le posizioni coperte sono in tutto 21, in quanto i direttori generali dell’Azienda Ospedaliera di Verona e dell’Istituto Oncologico Veneto non erano in scadenza di contratto. I managers di nuova nomina sono 10; quelli confermati ma nominati in una struttura diversa da quella precedentemente diretta sono 7; quelli confermati nell’Ulss di provenienza sono 4.
I nuovi direttori generali hanno firmato un contratto triennale, che prevede la verifica annuale dell’operato. Guadagneranno 122 mila euro lordi l’anno.
Ecco l’elenco delle nomine:
Ulss 1 di Belluno – Pietro Paolo Faronato (nuova nomina)
Ulss 2 di Feltre – Adriano Rasi Caldogno (nuova nomina)
Ulss 3 di Bassano del Grappa – Fernando Antonio Compostella (confermato, ex dg Ulss 1 di Belluno)
Ulss 4 Alto Vicentino – Daniela Carraro (confermata, ex dg Ulss 21 di Legnago)
Ulss 5 Ovest Vicentino – Giuseppe Cenci (nuova nomina)
Ulss 6 di Vicenza – Ermanno Angonese (confermato, ex dg Ulss 4 Alto Vicentino e 1 Belluno)
Ulss 7 Pieve di Soligo – Gian Antonio Dei Tos (nuova nomina)
Ulss 8 Asolo – Bortolo Simoni (confermato, ex dg Ulss 2 Feltre)
Ulss 9 Treviso – Giorgio Roberti (nuova nomina)
Ulss 10 Veneto Orientale – Carlo Bramezza (nuova nomina)
Ulss 12 Veneziana – Giuseppe Dal Ben (confermato, ex dg Ulss 19 di Adria)
Ulss 13 Mirano – Gino Gumirato (nuova nomina)
Ulss 14 Chioggia – Giuseppe Dal Ben (confermato nella veste di commissario)
Ulss 15 Alta Padovana – Francesco Benazzi (confermato nel precedente incarico)
Ulss 16 di Padova – Urbano Brazzale (nuova nomina)
Ulss 17 di Este – Giovanni Pavesi (confermato nel precedente incarico)
Ulss 18 di Rovigo – Arturo Orsini (confermato, ex dg Ulss 13 Mirano)
Ulss 19 di Adria – Pietro Girardi (nuova nomina)
Ulss 20 di Verona – Maria Giuseppina Bonavina (confermata nel precedente incarico)
Ulss 21 di Legnago – Massimo Piccoli (nuova nomina)
Ulss 22 di Bussolengo – Alessandro Dall’Ora (confermato nel precedente incarico)
Azienda Osp. Di Padova – Claudio Dario (confermato, ex dg Ulss 9 Treviso).
21
dic
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (14 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale  |4 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Tu che ne dici o Signore, se in questo Natale

faccio un bell’albero dentro il mio cuore e ci attacco,

invece dei regali, i nomi di tutti i miei amici?

Gli amici lontani e vicini. Gli antichi e i nuovi.
Quelli che vedo tutti i giorni e quelli che vedo di rado.
Quelli che ricordo sempre
e quelli che, alle volte, restano dimenticati.
Quelli costanti e intermittenti.
Quelli delle ore difficili e quelli delle ore allegre.
Quelli che, senza volerlo, mi hanno fatto soffrire.
Quelli che, senza volerlo, ho fatto soffrire.
Quelli che conosco profondamente
e quelli dei quali conosco solo le apparenze.
Quelli che mi devono poco e quelli ai quali devo molto.
I miei amici che hanno un ruolo importante e quelli che non ce l’hanno.
I nomi di tutti quelli che sono già  passati nella mia vita.Un albero con radici molto profonde
perchè i loro nomi non escano mai dal mio cuore.
Un albero dai rami molto grandi,
perchè nuovi nomi venuti da tutto il mondo
si uniscano ai già esistenti.
Un albero con un’ombra molto gradevole,
la nostra amicizia sia un momento di riposo
durante le lotte della vita.
E ancora oggi che nasci Signore,
per segnare l’Amicizia tra gli uomini,
vorrei rivolgerti una preghiera…
la tua Mamma ti ha avvolto nel grembo del suo infinito Amore…
proprio come il cielo che contiene il sole,
fa’ che anche la mia sia ammantata del tuo splendore
e a quelle mamme che come la tua, una spada ha trafitto il cuore
porta loro la forza, la speranza e la tua consolazione. Continua a leggere ‘Buon Natale!’

08
nov
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (21 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune  |3 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Un Consiglio Comunale iniziato alle ore 18 del 29 ottobre e terminato verso le 4 di mattina del 30 ottobre.

Da un gruppo di Facebook Zanonato gondoliere (web)

All’ordine del giorno c’era prima l’aumento dell’IMU dallo 0,76 allo 1,02 per negozi, seconda casa… approvato con i soli voti della maggioranza (Pd, Sinistra e Libertà, IDV, della lista “Padova con Zanonato”) e poi “Metropolis”, ovvero la Mozione del Pd presentata in modo del tutto irrituale all’ultimo momento e senza rispetto del Regolamento del Consiglio, per l’annessione di Padova alla Città Metropolitana di Venezia… poi il Governo il giorno dopo ha deciso diversamente, anche per Rovigo e Treviso! Metropolis era la città di Superman: “Più veloce di una pallottola, più potente di una locomotiva, capace di saltare alti palazzi in un sol balzo”.
Pubblico il video del mio intervento a proposito di “Metropolis”, ovvero della “cosa” che il centrosinistra ha portato a votare in Consiglio e la mia dichiarazione di voto in difformità con il mio gruppo.

Avruscio sull’annessione di Padova a Venezia/video

Avruscio dichiarazione di voto Metropolis/video

23
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (15 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Il Corriere della sera/Veneto  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Pubblico l’articolo de “il Corriere del Veneto” del 23 ottobre 2012, a firma di Giovanni Viafora, dal titolo: Sindaco da 500 tweet al mese. Zanonato attacca tutti sul web, anche gli ultrà: «Siete la feccia»
I dialoghi «scorretti» con cittadini e avversari. Lui: «Dedico solo mezz’ora al giorno per foto e post»
. Un articolo che ha innervosito il Primo cittadino di Padova con commenti su Twitter e FB…

PADOVA — «Le ripeto, si vergogni!», sbotta il cittadino Mistrali Claudio sulla bacheca del sindaco di Padova Flavio Zanonato, che, con un «post» ha appena difeso la polizia sul caso del bambino di Cittadella. Lui, impassibile, non si scompone: «Datti una calmata, prendi un tranquillante». Mistrali non si capacita: «Ma se lo prenda lei, e si vergogni!». Zanonato, iPad nelle mani, però prosegue: «Continui ad offendere probabilmente non te ne accorgi, per questo ti chiedo di calmarti con un blando tranquillante». Mistrali è furibondo: «Ci vedremo alle prossime elezioni». Zanonato: «Ti suggerisco un Lexotan o del Valium». Continua a leggere ‘Social Zano-network!’

03
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (13 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune  |3 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Acegas Aps, controllata per il 49,9% dal Comune di Padova e per il 50,1% dal Comune di Trieste, viene incorporata in Hera, società che racchiude Comuni dell’Emilia Romagna con quote di maggioranza del Comune di Bologna. Padova conterà per circa il 5% sulla gestione dell’acqua e dei rifiuti! In 5 anni il titolo Acegas-Aps ha perso il 72% del valore, con un indebitamento di 446 milioni di euro nel 2011, fuori dimensione rispetto a tutti gli indici di bilancio. Una gestione fallimentare da parte di Consigli di Amministrazione  che hanno visto ai loro più alti vertici persone che hanno fatto carriera politica nel centrosinistra. Quello stesso centrosinistra che  con il suo sindaco attuale Flavio Zanonato e il suo vicesindaco attuale Ivo Rossi, Continua a leggere ‘L’acqua del Sindaco…sempre meno di Padova!’

20
set
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (15 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Mi permetto di riportare una lettera che ho ricevuto questa mattina da Lara Mattarello, laureatasi in Fisioterapia nel 2002 all’Università di Padova. Assunta a tempo indeterminato presso il reparto di Fisiatria dell’Ospedale Sant’Antonio,  lasciò quel posto per andare a Battambang, Cambogia dall’Ottobre 2008 ad Aprile 2009, presso l’Ospedale per vittime civili di guerra gestito dall’organizzazione non governativa italiana “Emergency”. Grazie alla conoscenza della sua storia, nel 2010 organizzai con la collaborazione dei progetti formativi dell’ULSS 16, un Convegno sulla Cooperazione Iternazionale, perchè si potessero portare in luce le esperienze silenziose di quanti operatori sanitari si prodigano in Sierra Leone, Kenya, Brasile, Etiopia, Cambogia, Tibet… Oggi Lara è a Kabul e  questa sua testimonianza  in un mondo disperato di violenza che consideriamo lontano perchè non lo vediamo, non lo conosciamo, urla alle nostre coscienze…un urlo che è anche di speranza!

Kabul 20 settembre 2012. Ieri l’altro una donna si è fatta esplodere con la sua auto sulla strada che porta all’aereoporto. Obiettivo: un minibus di stranieri. Risultato: 12 morti. Movente: protesta al film anti-islamico “L’innocenza dei musulmani” che ha incendiato il medio oriente e il nord africa.
Sono arrivata a Kabul ieri, lasciandomi Lashkargah alle spalle. Ma non riesco a lasciarmi alle spalle tutta la violenza che ho visto in questi mesi. Non riesco a rimanere indifferente davanti un paese che combatte una guerra ufficiale, quella tra Governo Afghano sostenuto dall’ISAF contro i talebani, e una ufficiosa, ben più crudele, quella all’interno della popolazione, dei villaggi, delle stesse famiglie. Continua a leggere ‘C’è una speranza che nasce…Tashakor Lara!’

18
set
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (12 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Sanità  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Due Convegni a Padova da non perdere su due temi scottanti, attuali, ricchi di contenuti, di riflessioni e discussione… Il primo tratterà del Piano Socio Sanitario nell’Ulss 16 e non solo…  il rapporto tra l’elettore e l’eletto,  la sfiducia nelle istituzioni, nei partiti …una Legge Elettorale che ristabilisca le preferenze,  come già il Consiglio Regionale del Veneto ha votato quasi all’unanimita’.

Mercoledì 19 settembre 2012 ore 20.45, PADOVA – Hotel Crowne Plaza via Po, 197
introduce Giampiero Avruscio
Vicepresidente del Consiglio Comunale di Padova

intervengono

Leonardo Padrin
Presidente V Commissione Sanità Consiglio Regionale del Veneto

Piergiorgio Cortelazzo
Vicepresidente Gruppo Consiliare PDL Consiglio Regionale del Veneto

Remo Sernagiotto
Assessore ai Servizi Sociali Giunta Regionale del Veneto

Il secondo21 settembre 2012 ore 15.00, auditorium Pontello dell’OIC – via Toblino 53 PADOVA
“I Diritti Sociali nell’attuale sistema di Welfare Veneto: criticità, punti di forza e prospettive”
promosso e organizzato dal Comitato Fortunato Rao.

Saluto delle autorità:
Flavio Zanonato, Sindaco di Padova
Adriano Cestrone, Direttore Generale ULSS n. 16 e Azienda Ospedaliera di Padova
Luca Coletto, Assessore alla Sanità della Regione Veneto
Con gli interventi di:
Mario Bertolissi, Docente di Diritto Costituzionale dell’Università di Padova
Tiziano Vecchiato, Direttore della Fondazione Emanuela Zancan Onlus
Angelo Ferro, Presidente Fondazione O.I.C.
Gianluca Forcolin, Presidente FEDERSANITÀ ANCI VENETO
Leonardo Padrin, Presidente V Commissione Consiglio Regionale del Veneto
Moderatore: Giampiero Avruscio, Vice presidente del Consiglio Comunale di Padova

Saluti e ringraziamenti finali: Maria Marta MarangoniPresidente del “Comitato Fortunato Rao”

Per ogni comunicazione:
Comitato Fortunato Rao
Via Marconi, 15 – San Giorgio delle Pertiche (35010)
Cell. 348/6058109
E-mail: comitato@fortunatorao.it  -  www.fortunatorao.it

24
ago
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (18 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale and Politica  |7 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

1956 – Giorgio Napolitano ha 26 anni e già da tre anni è deputato alla Camera. In quell’anno il popolo ungherese, gli studenti, gli operai si ribellano all’oppressione comunista.  Mentre Napolitano, Togliatti e il suo partito comunista inneggiano in parlamento all’Armata Rossa, tacciando di fascismo e controrivoluzionari gli insorti, finisce il sogno di libertà soffocato con oltre ventimila morti, più di 200 mila esuli politici, oltre ai 50 mila internati e le diverse centinaia di condannati a morte in seguito a processi farsa che si svolsero nei mesi e negli anni successivi (almeno fino al 1961) e la cui vittima più illustre rimane emblematicamente Imre Nagy, nominato primo ministro in quei giorni in cui accolse le richieste degli insorti e proclamò l’indipendenza dell’Ungheria. Fu giustiziato (assassinio di stato) con l’assenso di Togliatti nel giugno del 1958, dopo le elezioni politiche in Italia, come lo stesso Togliatti aveva richiesto. Il 21 marzo 1959 venne impiccato l’apprendista tornitore Peter Mansfeld: nei giorni della rivolta aveva solo 15 anni, si aspettò il compimento della maggiore età per ucciderlo. Imre Nagy toglie ogni alibi: dimostra ieri come oggi che si può sempre scegliere, anche nelle situazioni estreme e si può sempre dire un sì o un no. Con lui, come per quegli studenti, quegli operai parafrasando una vecchia canzone di Guccini, Dio non è morto, come invece lo è per “quegli ipocriti che stanno sempre con la ragione e mai con il torto”. Continua a leggere ‘Gocce di memoria…’

11
lug
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (18 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune  |6 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Ho presentato all’Ordine del Giorno del Consiglio Comunale di Padova di giorno 10 luglio 2012, la proposta con le motivazioni sotto riportate.
Il voto è stato unanime: 29 consiglieri su 29 hanno dato il proprio assenso! Un grande onore ricevere la visita  del Dalai Lama, cittadino onorario di Padova!
Quando il Dalai Lama vuole spiegare quali sono le sue più importanti fonti di ispirazione, spesso cita i suoi versi preferiti, tratti dagli scritti di Shantideva, un celebre santo buddista dell’VIII° secolo:
Finché esisterà lo spazio
E finché vi saranno esseri viventi,
Fino ad allora possa io rimanere
Per scacciare la sofferenza dal mondo

(questo il video: Presentazione della proposta di cittadinanza onoraria al Dalai Lama)

(questo il video della Replica alla fine di tutti gli interventi: Replica dopo la discussione )

Cittadinanza Onoraria al Premio Nobel per la Pace Dalai Lama Tenzin Gyatso, esempio per l’azione non violenta di pace e di difesa dei diritti umani Continua a leggere ‘Padova: Cittadinanza Onoraria al Dalai Lama!’

cerca