24
nov
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (13 voti, media: 4.54 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Precari  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Dall’articolo de Il Mattino di Padova a firma Cristiana Boggian

E’ mia volont procedere alle assunzioni in pianta organica dei dirigenti precari, non solo medici e veterinari, ma anche personale afferente alla “Terza Area”. Ma prima di indire un tavolo di concertazione sindacale con la dirigenza non-medica, devo avere in mano una mappatura precisa di quanti sono questi precari assunti con contratti a tempo determinato nelle Aziende Ospedaliere e Ulss. Poi devo verificare se esiste una compatibilit di bilancio. Solo allora daremo avvio alle procedure di stabilizzazione. Chiara, secca e senza sbavature, la risposta dell’assessore regionale alla sanit Francesca Martini, che ieri ha incontrato i precari della sanit nella sede Ulss di via Scrovegni. In sala era presente un centinaio di precari. Ordinatamente hanno chiesto lumi all’assessore Martini e al dirigente regionale Pietro Stellini. A rispondere alle domande dei precari anche i due direttori generali, Fortunato Rao dell’Ulss 16 e Adriano Cestrone dell’Azienda Ospedaliera. A condurre l’incontro Giampiero Avruscio, responsabile di Angiologia e Consigliere forzista. L’assessore Martini ha ricostruito gli step che hanno portato ai provvedimenti di stabilizzazione del comparto e della dirigenza. Il Veneto – illustra – la prima Regione in Italia ad aver recepito e ottemperato alle indicazioni della Finanziaria 2007 sulla stabilizzazione del comparto. Non contenta, ha avviato anche un percorso di assunzione in ruolo della dirigenza medica. In agosto la prima commissione regionale “Affari Istituzionali, bilancio, controllo, enti locali, personale, programmazione” ha approvato all’unanimit un emendamento al testo della Finanziaria, per estendere la stabilizzazione ai dirigenti. Il 30 ottobre – prosegue l’assessore – stato siglato l’accordo tra sindacati Medici e Veterinari e Regione Veneto, che porter all’assunzione di moltissimi camici bianchi in pianta stabile nel Sistema Sanitario Regionale, nell’arco di tre anni. Medici che devono aver maturato un’esperienza triennale alle dipendenze del Servizio Sanitario, avendo avuto accesso tramite concorso. Ora la Regione apre le porte anche ai dirigenti precari non-medici, ossia farmacisti, psicologi, biologi, chimici, fisici, ingegneri e amministrativi. La decisione – conclude la Martini – di escludere nella prima fase della stabilizzazione i non-medici, non voleva essere “punitiva”. Dobbiamo procedere per tappe, verificando la copertura di bilancio.




  1. 1 mee jung mattarello 11-26-2007

    Dall’articolo sembra emergere che solo i precari medici con un’esperienza triennale alle dipendenze del Servizio Sanitario usufruiranno di assunzione, ma mi chiedevo necessario aver avuto accesso tramite concorso?????Penso che sia un dettaglio importante perch persinalmente e conosco molti altri colleghi lavoro presso Ospedale ma non ho potuto fare concorso dato che non c’ mai stato da quando sono arrivata nell’azienda. grazie

  2. 2 Giampiero 11-26-2007

    Cara Mee Jung, ho pubblicato i criteri secondo l’accordo tra sindacati medici e Regione, nel post del 30 ottobre, contestualmente all’incontro che c’ stato all’Ospedale Sant’Antonio di Padova con i Precari, in cui i sindacati appena hanno terminato l’incontro in Regione, hanno riferito appunto sull’accordo siglato:
    Il titolo del Post : “Sanit Veneta: siglato l’accordo per l’assunzione di 1386 Medici e Veterinari”: http://www.avruscio.it/?p=87
    Un caro saluto… a alla prossima!

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca