17
nov
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (11 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Gazzettino, Personale and Sanità  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Un’attività fisica moderata, di 30 minuti al giorno  per 5 giorni alla settimana, previene o riduce del 50% la mortalità per infarto, così come per il cancro del colon, il diabete, l’obesità, l’ipertensione, le malattie osteo-articolari …L’attività fisica inoltre  ha anche una funzione “sociale”, contro la solitudine, la depressione, il consumo di alcol e droga. Per questo nel mondo, all’alba del terzo millennio così tecnologicamente avanzato, si ritorna all’antico: “Mens sana in corpore sano”, con delle campagne promozionali come “Più gambe meno farmaci” istituita a Padova, che diventa prorità di “salute pubblica” e che vede come testimonials politici e amministratori del Comune di Padova e della Regione Veneto, sottoposti a controllo della loro attività fisica attraverso un apparecchio ultratecnologico che misura entità dell’attività fisica, durata, consumo di calorie… Risultati che saranno sottoposti al Comitato Scientifico costituito dal sottoscritto, dal prof. Domenico Fedele (diabetologo), prof. Masiero (Fisiatra), per l’eventuale impostazione di un programma di attività fisica idonea per ciascuno. Riporto un articolo tratto dal Gazzettino di oggi 17 novembre 2011, a firma di Federica Cappellato su alcune attività fisico-motorie di personaggi vari… Il vicesindaco Ivo Rossi nutre una fervente passione per le due ruote e la pratica quotidianamente, il primo cittadino Flavio Zanonato quando può va a nuotare mentre nei week-end ama fare lunghe camminate in montagna, la biologa Anna Milvia Boselli due volte a settimana si cimenta nella danza del ventre, il presidente della V Commissione sanità in Regione Leo Padrin va di palestra e cyclette, altrimenti adora passeggiare nei boschi. Per il resto i testimonial-vip della campagna “Più gambe meno farmaci” appartengono alla schiera dei sedentari. Il direttore generale Adriano Cestrone non ha il tempo materiale per dedicarsi ad altro che non sia un andirivieni tra riunioni, meeting, convegni; la spola da un appuntamento all’altro è compiuta in auto blu, raramente a piedi. L’unico «sfizio» sono le scale dal cortile per raggiungere la Direzione generale, al primo piano in Azienda ospedaliera, al terzo in Ulss 16. Alle scale è votata anche la consigliera comunale Mariella Mazzetto, «anche perchè son due mesi che l’ascensore di Palazzo Moroni è guasto», sorride con una punta di polemica. Il collega consigliere Alberto Salmaso, neopapà, la ginnastica la fa accudendo il suo piccolo Edoardo. Per contrastare il rischio sedentarietà il sindaco di Cadoneghe Mirco Gastaldon gira come una trottola, puntando sulla preven
zione aerobica. Del comitato scientifico del progetto fa parte l’angiologo Giampiero Avruscio. «E il caso di dire: medico cura te stesso, ovvero comincia a fare movimento in modo ragionato. Purtroppo molti camici bianchi – sottolinea Avruscio – trascurano l’attività fisica, troppo presi tra visite, pazienti, esami, ambulatori, reparti. In generale la popolazione della società moderna è sempre più costituita da “tacchini” all’ingrasso: cibo in quantità industriale e poca o pochissima attività motoria. Muovere le gambe invece è un farmaco naturale: riscoprire la bellezza delle passeggiate, delle corse sull’argine, fare i percorsi-vita”, così ci si mantiene in salute e si dà anche una mano al sistema sanitario, contribuendo alla riduzione dei costi per prestazioni e ricoveri».




  1. No Comments

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca