03
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (13 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune  |3 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Acegas Aps, controllata per il 49,9% dal Comune di Padova e per il 50,1% dal Comune di Trieste, viene incorporata in Hera, società che racchiude Comuni dell’Emilia Romagna con quote di maggioranza del Comune di Bologna. Padova conterà per circa il 5% sulla gestione dell’acqua e dei rifiuti! In 5 anni il titolo Acegas-Aps ha perso il 72% del valore, con un indebitamento di 446 milioni di euro nel 2011, fuori dimensione rispetto a tutti gli indici di bilancio. Una gestione fallimentare da parte di Consigli di Amministrazione  che hanno visto ai loro più alti vertici persone che hanno fatto carriera politica nel centrosinistra. Quello stesso centrosinistra che  con il suo sindaco attuale Flavio Zanonato e il suo vicesindaco attuale Ivo Rossi, avevano tuonato nel 2004 contro l’allora amministrazione di centrodestra che aveva realizzato la fusione tra Padova e Trieste di Acegas con Aps, definendo il sindaco di allora Giustina Destro una speculatrice di borsa piuttosto che occuparsi degli interessi dei cittadini, che depauperava i beni della città di Padova, con tariffe che sarebbero state decise a Trieste e non a Padova.  All’epoca con quella fusione entrarono nelle casse del Comune di Padova 120 milioni di euro: tanto fu pagato da Trieste quello 0,1% in più. Soldi di cui fu beneficiaria la Giunta di centrosinistra che vinse le elezioni. Ma ora che questa Giunta di centrosinistra ha perso 6 milioni di euro con gli investimenti nella Lheman Brothers e questa stessa Giunta ha ormai perso il controllo strategico della gestione dell’acqua e dei rifiuti perchè il 5% è molto meno del 49,9%, con tariffe che quindi a maggior ragione saranno decise a Bologna che prima di pensare ai cittadini padovani penserà ai propri, quale è la logica? Gli indiani avrebbero detto a Zanonato: “Viso pallido, tu parlare con lingua biforcuta”! Pubblico il video dell’interrogazione fatta nell’ultimo consiglio comunale del 24-25 settembre 2012 all’Assessore Clai, che ha il referato della Partecipazione, a proposito di questa incorporazione di Acegas-Aps con Hera. Un assessorato pagato con soldi pubblici che è un’altra dimostrazione degli sprechi di questa amministrazione, considerato che “lo stile del governo di Palazzo Moroni non è improntato alla Partecipazione”, come la syessa Clai ha affermato!

Avruscio interroga l’Assessore alla Partecipazione




  1. 1 FRA DIAVOLO 10-3-2012

    Caro visopallido Avruscio, tu non capire che con questa operazione compagnirossi dell’emilia si fottono anche l’aps così ingrandiscono e gestiscono fondi buoni per le feste democratiche (per loro) nuove sedie per amici emiliani e così¬ magna-magna diventa sempre più abbondante. Tu non guastare festa a compagni. Capito?

  2. 2 nino 10-3-2012

    qui i nostri Amici compagni
    altrove i nostri Amici del pdl
    non e’ che poco poco hanno ragione i nostri Amici grillini
    che dicono che ovunque si stanno mangiando l’acqua per poltrone e magna magna,
    Ma sempre per il bene del popolo, pero’

  3. 3 Giampiero 10-3-2012

    Bisogna riconquistare spazi e ossigeno che ci stanno togliendo… più conosci, più sai come difenderti… le persone prima dei partiti!!!

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca