30
gen
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (6 voti, media: 4.33 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Lo spettacolo mediatico inizia. Tutti seduti sui gradini del Colosseo a gustarci le belve affamate mentre strappano a morsi le carni dei cristiani. Chi inneggia e chi piange, chi commisera e chi brama vendetta, chi perdona e chi commercia… tutti per presenti, tutti curiosi, tutti partecipi al grande circo di Caino. Per Abele solo il ricordo di una vita soffocata, una giovent infranta, un diritto violato… chi mai si sarebbe accorto di Abele, di quella vita ordinaria magari fatta di lavoro, di qualche affetto, di normalit. Chi mai si sarebbe accorto di Abele se non ci fosse stato Caino, perch il vero interesse, l’affascinante fulcro dello spettacolo proprio lui Caino e grazie a lui si rende visibile Abele. Caino vive, pensa, si pente, piange….Abele non vive pi. Quanto pagherebbe una televisione, un settimanale per avere in esclusiva un’intervista di Caino, farsi raccontare dell’arma che ha usato, cosa l’ha spinto a quel gesto estremo, cosa ha provato mentre infieriva i colpi, se Abele morto subito o si reso conto, cosa sentiva mentre Abele gemeva o gridava… Guai toccare Caino, una merce mediatica che rende pi ricchi gli ascolti, pi ricchi le vendite, pi ricchi gli sponsor…. mentre la morte di Abele ci rende tutti pi poveri!




  1. 1 antonio vergara 1-31-2008

    sono assolutamente d’accorto con te!

  2. 2 antonio vergara 1-31-2008

    d’accordo :-)

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca