26
feb
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (10 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Precari  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

A dichiararlo Massimo Cozza, segretario nazionale Fp Cgil medici, al termine dell’incontro tra l’Aran (Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni) e i sindacati della dirigenza medica e veterinaria del Ssn. Non l’unico, in questa dichiarazione d’amore si associa Francesco Luc, segretario del Sindacato nazionale radiologi (Sir), Vincenzo Carpino presidente dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani (Aaroi), Gianfranco Rivellini responsabile nazionale della dirigenza medica del Sindacato dei medici italiani (Smi), il segretario nazionale di Federazione medici Uil-Fpl Armando Masucci. Tutti felici di conseguire un aumento del 4,85% relativo al biennio economico 2006-2007, la risolta questione legata all’orario di lavoro, cos da consentire il dovuto diritto al riposo, messo in discussione dalla Finanziaria 2008. La parte invece che riguarda il precariato e le pari opportunit, dovranno – secondo Cozza – essere affrontate successivamente, nelle code contrattuali. Alla luce dei deludenti risultati prodotti dall’incontro con i capigruppo in Consiglio Regionale

Venerdi 29 febbraio alle ore 14,30 sala biblioteca (IX piano) dell’Ospedale Sant’Antonio di Padova: incontro dei Dirigenti Precari con i sindacati medici e veterinari e con i sindacati dei Dirigenti dei farmacisti, psicologi, biologi, amministrativi, ingegneri……

Temi dell’incontro:

1) Quali iniziative da assumere per i dirigenti precari non medici? Quali le prospettive?
2) Quale il comportamento della Regione nei confronti dei precari dirigenti medici e veterinari?
3) Quali azioni comuni?

Chiariremo alcuni aspetti e angoli oscuri dell’incontro con i capigruppo nella manifestazione di Venezia!
Ha assicurato la sua presenza Leonardo Padrin, sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale




  1. No Comments

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca