30
mar
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (42 voti, media: 4.98 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Personale and Politica  |13 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post
Il 29 marzo alle ore 12 ho rassegnato le mie dimissioni da Consigliere del Comune di Padova e Vice Presidente del Consiglio. Questa la lettera che ho inviato e che rendo pubblica per tutti coloro che mi hanno sostenuto e che spero mi continueranno a sostenere in questa nuova battaglia per la Città di Padova, che vede Maurizio Saia candidato Sindaco. La mia presenza nel gruppo consiliare di Forza Italia non è stata ritenuta utile. La mia è stata una scelta obbligata sul “colpevole” silenzio da parte di Forza Italia nell’indicazione del candidato Sindaco, che ripete l’errore e la sconfitta di 5 anni fa. Una scelta doverosa, dimostrata dal fatto che Forza Italia dopo i “tentennamenti” verso la Lega Nord di Bitonci, sembra candidare un Broker assicurativo, di nome Nicola Lodi. Una scelta per Saia quanto mai opportuna, per non assistere passivamente alla “vendita” della mia Città per la quale  Forza Italia di Padova non è riuscita ad esprimere un candidato “di peso” politico, fra tutti i “maggiorenti” del partito che hanno incarichi e che occupano poltrone importanti! Una candidatura che prende a schiaffi e che mortifica tutti coloro che hanno lavorato, che hanno messo la loro faccia, il loro tempo, il loro entusiasmo, la loro credibilità, che si sono sacrificati attraverso un lungo percorso politico per contrastare, spesso riuscendoci, il centrosinistra nella sua visione letargica di Padova. Tutti trattati come “peones”, che servono solo quando c’è da portare consensi. Per candidarsi a posti di governo servono altre persone, senza un percorso politico e con un programma scritto da altri. Non invidio questo candidato che sicuramente non avrà potuto dire di no. Il mio augurio è che Forza Italia di Padova si ricompatta, scegliendo Maurizio Saia al ballottaggio. Io mi dimetto da consigliere, ma non smetto. In questi 55 giorni che mancano alle elezioni del 25 maggio, sosterrò la lista (ri)fare Padova di Maurizio Saia, nella quale sarà candidata la dott.ssa Sonia Ragazzo: due lauree una in Medicina e l’altra in Filosofia, specializzata in Cardiologia, precaria per oltre 7 anni, dirigente medico di Angiologia dell’Ospedale Sant’Antonio di Padova, Presidente dell’Associazione Culturale “Gioacchino da Fiore”. Insieme a lei nella stessa lista, dove si potranno esprimere due preferenze di genere diverso, sarà candidato Damiano Longhi, calciatore e capitano di quel Padova calcio che ci ha fatto vivere il sogno della serie A. E caldeggerei anche la candidatura della dott.ssa Francesca Mungo, Medico di Medicina Generale, specialista in Pneumologia, impegnata nel sociale, da anni promotrice di molte attività benefiche come “Africachiama onlus” e membro di altrettante associazioni culturali.  E Padova per storia, cultura, tradizione merita il sogno della rinascita, di essere svegliata dal coma indotto operato in questi anni dal governo di centrosinistra. Il posto di Padova è tra le Grandi Città d’Europa. Padova è da serie A!

Gentile Presidente,
la Legge attuale rende incompatibile la mia carica elettiva di Consigliere Comunale con l’incarico di Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Angiologia, a partire dal giorno 31 marzo 2014.
Non volendo trovarmi nella situazione di manifesta incompatibilità, come tra l’altro in precedenza già avvenuto in Consiglio da parte di più elevate Cariche Istituzionali, ho deciso di rassegnare da subito le mie dimissioni da Consigliere Comunale.
Un pensiero agli elettori che mi hanno accordato la loro fiducia e grazie alla quale ho potuto occuparmi della Comunità della mia Città. Fiducia che spero di avere meritato per il costante impegno profuso, per le battaglie sempre costruttive  e per le tematiche affrontate in questi anni.
Un ringraziamento a Leonardo Padrin per avermi chiesto la prima volta di candidarmi nella lista di Forza Italia, nella quale da “neofita” ho ottenuto un’ eccezionale affermazione personale, utilizzata responsabilmente impegnandomi su molte sofferte battaglie, come quella per la Famiglia, istituzione che non si poteva e non si può confondere con i “vincoli affettivi”; come quella per la partecipazione paritaria delle donne nell’Amministrazione del Governo della Città, che spero oggi si possa sancìre nel nostro Statuto Comunale; come quella contro i parcheggi sotterranei di Prato della Valle; come quella contro la precarietà del lavoro, che vuol dire precarietà della propria vita e che porta i nostri giovani fuori da Padova e dall’Italia in cerca di un’opportunità che qui non sappiamo dare.
Un grazie anche al Pdl per avermi accolto nella propria lista in quest’ultima Legislatura, alla quale ho contribuito in modo ancora più significativo ed efficace, in termini di esperienza maturata e qualità dei contenuti: come il mio impegno sui temi ambientali, proponendo la certificazione EMAS per Padova, sul Progetto dello Bike Sharing, sul Fotovoltaico; come i temi culturali sulla salvaguardia della Cappella di Giotto e della sua Cripta, contro la cementificazione di Piazzale Boschetti e la sua trasformazione a Verde Pubblico; come nei temi sanitari di mia più stretta competenza nella difesa dell’Ospedale Sant’Antonio, sul nuovo Ospedale e nel sostegno allo sviluppo della Sanità Territoriale.
Un apporto non solo qualitativo anche alla mia “squadra”, ma quantitativo nel numero di consensi nelle varie elezioni, soprattutto nell’espressione delle preferenze come in quelle Regionali.
Ringrazio in modo trasversale tutti quei Consiglieri che mi hanno eletto alla Vice Presidenza del Consiglio. Ruolo Istituzionale che ho cercato di assolvere in modo serio e attivo e al massimo del mio impegno, insieme a Lei e all’Ufficio di Presidenza.
Ringrazio quei Consiglieri di Minoranza con i quali ho condiviso battaglie, malumori, insuccessi e successi importanti nel ruolo che i cittadini ci hanno assegnato per il Bene della nostra Città.
Un grazie anche ai Consiglieri di Maggioranza con i quali, al di là dei molti contrasti spesso forti, ai toni ancora più accesi, al “tifo” per la propria parte politica, non è mai mancato il rispetto reciproco alla Persona e all’ascolto. Alcuni Colleghi come Lenci e Mariani non ci sono più. Un grazie e un ricordo per la sempre attiva, signorile e rispettosa presenza va a loro.
Un pensiero anche all’ex Sindaco Flavio Zanonato, al Vice Sindaco Reggente Ivo Rossi e a tutti gli Assessori della Giunta: le nostre idee nel modo e nei contenuti del Governo della nostra Città sono state e  sono diverse e hanno sempre rispettato i ruoli diversi. Il mio augurio è che domani tali ruoli si possano finalmente invertire, senza per questo che i nostri atteggiamenti non siano comunque improntati reciprocamente alla Civiltà del rispetto.
Cara Presidente, mi ritengo attualmente soddisfatto e gratificato nel vissuto di questa mia esperienza Politica, ma anche più semplicemente umana e non ritenendola assolutamente esaustiva, mi sento  spronato non solo a continuarla anche se in forma e modalità diverse, ma ad approfondirla: come è proprio di ogni esperienza umana, ciò di cui si viene a conoscenza non chiude un orizzonte, ma ne apre molti altri.
Altre sfide professionali mi attendono, cosciente che fare bene il proprio dovere, vuol dire continuare ad esercitare quella nobile Arte che è la Politica: quella che si occupa del bene delle persone prima che del proprio.
Un caro saluto.



  1. 1 Pierluigi Policastro 3-30-2014

    Carissimo Giampiero, penso che questa “lezione” d’integrità , onestà , chiarezza, coerenza e lealtà  nei confronti del tuo gruppo come di chi ha idee diverse, sia esempio sempre più raro quanto prezioso!
    Grazie per questo tuo esempio di “alta politica” istituzionale! Grazie per la tua intelligente capacità di rispettare le differenze senza abdicare alle tue idee! Grazie per la tua capacità  di costruire relazioni generative di cambiamenti e nuove opportunità .
    Penso che una Politica di Governo con la “P” maiuscola, capace di stimolare coesione sociale e convivenza civile, debba necessariamente seguire uno stile di comportamento come quello che hai portato avanti con il ruolo di Consigliere Comunale d’opposizione.
    Sono certo che saprai continuare a portare avanti le nostre idee politiche attingendo a piene mani all’educazione civica che ti caratterizza, qualsiasi sia il tuo ruolo sociale e professionale, perchè saprai essere sempre nel pieno rispetto del ruolo di cittadino attivo che partecipa alla vita delle Istituzioni di cui è parte! Questa caratteristica personale è quella che caratterizza quegli uomini politici, ahinoi sempre più rari, con lo spessore umano e culturale necessario per poter rappresentare i bisogni dei cittadini e per proporre le soluzioni più adeguate alla loro soddisfazione!
    Spero che in futuro potrai riconsiderare questa tua decisione o, in ogni caso, sono sicuro che tu sappia continuare a partecipare appieno alla vita politica di Padova, anche se con un ruolo diverso o da dietro le quinte, per proporre soluzioni intelligenti alle tante problematiche della città  e per monitorare i rischi sempre presenti di derive integraliste che nascono dall’incapacità  di saper ascoltare l’umanità  nelle idee diverse dalle proprie, a prescindere dalle scelte politiche d’appartenenza!
    Un caro saluto e a presto

  2. 2 Sabina 3-31-2014

    Grazie Giampiero per tutto quello che hai fatto per la nostra città , ma soprattutto per la tua educazione, rispetto e coerenza. Non sono molti i consiglieri comunali che mantengono un comportamento signorile e rispettoso. Tu invece hai dimostrato che si può fare politica in modo corretto e che, pur con idee completamente diverse dalla maggioranza che ci governa, si possono raggiungere ottimi risultati ottenendo l’appoggio e l’apprezzamento anche dell’avversario politico.
    In bocca al lupo per la tua nuova avventura!

  3. 3 Domingo 3-31-2014

    Caro amico mio,
    apprezzo la tua scelta di “principio” e la condivido appieno!
    Sarai sempre un riferimento per me e per le persone a me vicine per le tue capacità  umane, professionali e politiche …. !!
    A presto e con l’affetto di sempre

  4. 4 Marina 3-31-2014

    Caro Giampiero, credo proprio che per Te sarà  così “mi dimetto . . . ma non smetto” perchè so che credi e hai creduto veramente in quello che fai e facevi. Voglio congratularmi con Te per il nuovo incarico, perchè professionalmente lo meriti e il prezzo istituzionale pagato è davvero alto.
    Sono contenta per la candidatura di Saia, è un uomo in gamba, motivato e capace e saprebbe fare davvero molto per Padova.
    Di cuore Ti auguro in bocca al lupo per tutto!!!

  5. 5 Barbara 3-31-2014

    Lo sapevo che saresti diventato Primario…Peccato però tu debba lasciare la Politica… Padova avrebbe bisogno di molti più politici “illuminati” come te. Abbiamo tante lampadine ma nessun faro che illumini a giorno la strada da percorrere. Ad ogni modo CONGRATULAZIONI

  6. 6 Evita 3-31-2014

    Caro Giampiero,
    come sempre la Tua integrità  morale spero possa fare da esempio a molti altri.Sono certa che pur con un diverso ruolo riuscirai a far aggregare le persone giuste. Un abbraccio

  7. 7 Roberto 3-31-2014

    Grazie Giampiero per tutto quello che hai fatto e per le tue battaglie!
    Roberto e Roberta.

  8. 8 Flavia 3-31-2014

    Caro Giampiero, penso che per Padova hai fatto più tu da calabrese, di qualsiasi padovano!
    Te lo dice una che, sai politicamente, come la pensa, ma che ti ha sempre apprezzato per la tua onestà .
    Una persona sensibile, attiva e retta come te, saprà  di certo portare il suo contributo in tutte le sue attività !
    Un abbraccio ed un grosso in bocca al lupo!
    Flavia e Maurizio

  9. 9 giovanni catalano 3-31-2014

    GIOVANNI SEMPRE A TESTA ALTA.IN BOCCA AL LUPO

  10. 10 Renato Tognoni 3-31-2014

    Complimenti per la tua promozione, mi dispiace per Padova che perde un valido e brillante amministratore.
    In bocca al lupo

  11. 11 Bepi e Luisa 4-1-2014

    Tutti nascono con predisposizioni e potenzialità  spendibili nel percorso della vita, ma quello che fa la differenza è la capacità  di trasformarle in qualità  che fanno di una persona, una persona speciale! E tu Giampiero per noi lo sei! Un augurio di buon lavoro e un “in bocca al lupo” per un inizio all’insegna delle soddisfazioni professionali e personali. Luisa e Bepi

  12. 12 Fiorenza 4-1-2014

    La speranza ha due bellissimi figli:
    Lo sdegno e il coraggio.
    Lo sdegno per la realtà  delle cose,
    Il coraggio per cambiarle.
    (P. Neruda)
    ……..e tu caro Giampiero, hai sempre dimostrato di aver coraggio nel voler cambiare la realtà  delle cose nelle tue battaglie per il Bene della nostra Città .
    Un abbraccio e un grosso in bocca al lupo per tutto!!!!

  13. 13 Elisabetta 4-7-2014

    Carissimo Giampiero,
    per alcuni giorni non ho guardato la mail e così ho visto solo ieri la tua lettera.
    Nelle tue parole ci sono tutta la dirittura morale, l’onestà , la passione che hai messo nella tua esperienza politica, ma che metti in tutti gli ambiti nei quali operi! E’ raro trovare nel mondo di oggi una persona come te, e per questo è un peccato che tu non ti possa occupare, egregiamente come ti è riuscito di fare in questi anni, di entrambe le cose, la politica e la sanità . I malati e…la famiglia hanno priorità !!!
    E confidiamo tutti, noi che tanto ti stimiamo – e siamo davvero in tanti – che, come hai promesso, tu continui ad occuparti di Politica (quella con la P maiuscola!!!) e della nostra amata Padova in modi diversi!
    So che tu saprai trovarli :)
    Un grande abbraccio e un grazie per tutto quello che hai fatto e riuscirai a fare!!!
    Elisabetta

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca