18
mar
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (25 voti, media: 4.6 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Gazzettino, Politica and Terrorismo  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Padova negli anni 70 testimone dei primi omicidi delle BR, del rapimento Dozier, gambizzazioni, attentati, pestaggi, occupazioni ed espropri proletari … Padova ancora oggi epicentro dell’eversione, testimone di una storia che forse vuole minimizzare. Padova testimone colpevole! Colpevole quando tace, colpevole perch tace.
Padova parla invece al mondo con uno dei suoi cittadini e professori universitari pi ricercati, prima dalla polizia e ora dalla Cultura: il prof. Toni Negri, teorico della violenza come strumento politico, autore di molte opere-guida degli intellettuali post sessantottini, uscito di galera per il voto radicale, poi pagando il suo debito con la giustizia, autodefinitosi esiliato dalla Giustizia di uno Stato imperialista… ma che gli paga anche una lauta pensione.
Padova parla con il forzato annullamento della nomina ministeriale a Susanna Ronconi. Non per le proteste dell’opposizione, non per le polemiche interne alla maggioranza, ma solo per l’esposto in Procura della Repubblica da parte del figlio di Mazzola contro il Ministro Ferrero. Un ministro della Repubblica d un incarico alla brigatista corresponsabile dell’omicidio di Mazzola e Giralucci, senza sapere che per una legge della Repubblica non poteva? E il ministro ancora l, sempre ministro della Repubblica.
Padova parla con il diniego di un condominio di via Zabarella all’apposizione di una targa in memoria di Mazzola e Giralucci, vittime delle BR.
Padova parla con l’opposizione del Comune ad una targa per ricordare Vittorio Petiti, vittima e simbolo innocente della degenerazione di una manifestazione democratica: un tranquillo signore padovano pensionato travolto da una contestazione violenta e non autorizzata.
Ma dove sono gli illuminati della Ragione? Dove le forze vive della Cultura? Dove le penne accorate degli scrittori? Dove le opinioni dei cattedratici del Pensiero? Dove si nascondono gli intellettuali?
Padova colpevole quando si gira dall’altra parte, quando i suoi figli migliori tacciono!




  1. No Comments

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca