10
dic
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (5 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Personale  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Da il Corriere del Veneto, a firma di F. Ver.

Avevamo lasciato i Blues Brothers mentre suonavano Jailhouse rock nel penitenziario di Chicago, durante la scena finale del film cult di John Landis. Due tra i membri della mitica band, venerdì riproporranno la stessa scena nel carcere Due Palazzi di Padova, per poi partecipare alla Cena di Santa Lucia. Lou Marini, il sassofonista di John Belushi e Dan Aykroyd, a lungo con Frank Zappa e Aretha Franklin e il trombettista Alan «Fabulous» Rubin saranno in concerto nella casa di reclusione patavina venerdì 12 dicembre (ore 14), per una giornata di musica nata dall’iniziativa di Federico Pertile, rocker padovano, amico personale di Blue Lou oltre che promoter della band. Gusta il video sul web del Corriere della Sera


Click here

L’occasione è data dal tour promozionale italiano dell’album O’ soul mio (Edel) che Marini ha realizzato insieme ad altri grandi bluesman americani e alla Blues4People Band, gruppo milanese di ryhtnm’n'blues. L’album, registrato tra New York e Milano e uscito nei negozi lo scorso 21 novembre, propone la rivisitazione di una serie di canti popolari italiani, riarrangiati da «Blu» Lou Marini: da l’Uva Fogarina a Ciuri Ciuri, dalla milanese Canzone della mala Ma mì a O sole mio, da Vitti ‘na crozza a O mia bella madunina. La canzone popolare italiana diviene swing, jazz, funky e blues in un incontro sonoro e ritmico tra musicisti di spessore stellare ed appassionati italiani che vedono così coronato il sogno di suonare con i loro idoli. Il concerto «Blues Brothers and Blues People» al Due Palazzi è reso possibile grazie alla collaborazione degli Istituti Penitenziari di Padova e al consorzio sociale Rebus, di cui è capofila la cooperativa sociale Giotto. Lou Marini & soci saranno ospiti della serata di solidarietà  che inizierà  alle 20 al centro congressi Papa Luciani di Padova.

(Immagine da: agente_zerozerorita.ilcannocchiale.it)




  1. No Comments

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca