01
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (8 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune and Gazzettino  |3 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Pubblico l’articolo pag 5 de Il Gazzettino di oggi a firma di Federica Cappellato, dal titolo: la_tavola_rotonda_03Avruscio mette sotto accusa l’amministrazione Zanonato «Negli incarichi che contano mancano le quote-rosa»
«Evidentemente il daltonismo rosa è cronico all’interno del Partito democratico. Il leader Dario Franceschini bacchetta il centrosinistra della Provincia di Taranto dopo che addirittura il Tar ha dovuto imporre le quote rosa nella Giunta ma- nello stesso tempo dimentica di bacchettare il nostro sindaco, quel Flavio Zanonato che milita nel suo partito e a Padova ha messo in scena il film “Tutti gli uomini del Pd”».
Usa l’ironia Giampiero Avruscio, vicepresidente del Consiglio comunale in quota Pdl, che sottolinea come Taranto e Padova non siano lontane mica poi tanto. Anzi, molto più vicine di quanto si possa pensare, almeno per la predominanza della componente di genere nei piani alti di governo. «Tutti gli incarichi che contano in Giunta sono stati affidati esclùsivamente a uomini: Ivo Rossi vicesindaco e assessore, ben altri sei assessori: Claudio Sinigaglia, Andrea Colasio, Claudio Piron, Mauro Bortoli, Marco Carrai, Umberto Zampieri in più il vicepresidente del Consiglio Paolo Cavazzana sempre del Pd e, come se non bastasse, anche il capogruppo del Pd è di sesso maschile, per non contare i tre quartieri conquistati dal centrosinistra con a capo tre uomini, tutti del Partito di Franceschini. Ciliegina sulla torta: un capitolo del programma di Zanonato è il “protagonismo femminile”. Per fortuna ricorda Avruscio – ci sono le altre formazioni politiche a colorare un po’ di rosa la Giunta. Ma mi chiedo: come può essere credibile un partito quando parla e scrive di protagonismo femminile nel proprio programma di governo e poi, avendone la possibilità, non lo mette in pratica? Dov’è finito quell’invocato “spazio alle donne” che, nei fatti, si è dimostrato virtuale, poco credibile e vuoto di significato?».




  1. 1 Perla 10-9-2009

    Mi dispiace, ma ha torto la Cappellato. A palazzo Moroni, tra i consiglieri del pdl non c’è nessuna donna!

  2. 2 Giampiero 10-9-2009

    Non bisogna fare confusione. Se il Consiglio Comunale o Provinciale fosse stato composto solo di uomini o solo di donne, nessuna sentenza del TAR sarebbe potuta intervenire. Infatti se la scelta degli elettori (le elettrici sono più numerose) sono ricadute su persone di sesso maschile, nonostante le presenze femminili nelle liste, tali scelte democratiche non si possono criticare o ribaltare! Per esempio nelle trascorse elezioni sono state presentate delle liste solo di donne, che però non hanno avuto il consenso degli elettori (le elettrici ripeto sono più numerose rispetto ai votanti maschi). Altra cosa gli incarichi di Governo nella Giunta o di rappresentanza. Questi ultimi sono assegnati anche senza tener conto dei voti o del loro numero e possono anche essere chiamate persone esterne a ricoprire quei ruoli. Così, mentre in una lista di 40 persone tra uomini e donne, tutti sullo stesso piano nella competizione elettorale, gli elettori possono scegliere solo uomini o solo donne, è grave che nei posti di governo un partito che nel proprio programma ha “il protagonismo femminile” non chiami nessuna donna proprio nei posti che contano, avendone piena e autonoma possibilità.
    Nel centrodestra siamo molto più avanti: abbiamo candidato e vinto con il primo sindaco donna della città di Padova e così è stato recentemente con il primo Presidente donna della Provincia! Sia in Comune che in Provincia quindi due donne al vertice del Potere Istituzionale. E’ un dato storico e un Primato che appartiene al centrodestra! Da sottolineare inoltre, che in particolare il Pdl nei tre quartieri di Padova dove è risultato vincente, ha eletto una donna alla Presidenza del Quartiere n.2 (Arcella): Luisella Rettore, tenendo presente che un Quartiere tra questi tre andava alla Lega, mentre nei 3 Quartieri in cui ha vinto il centrosinistra, alla Presidenza ci sono 3 uomini e tutti del Pd.

  3. 3 Perla 10-12-2009

    …hai ragione, la mia critica ti ha fornito l’occasione per spiegare meglio la posizione attuale del centrodestra al riguardo. Le liste di sole donne alle quali fai riferimento, non hanno avuto il consenso elettorale per lo stesso motivo per il quale viene contestata una lista di soli uomini: la “quota rosa” deve integrare, non sostituire la presenza maschile.
    Personalmente, ho guardato sempre con sospetto alle associazioni di sole donne. Il movimento femminista aveva una sua ragione d’essere nel passato, quando alle donne erano negati i diritti fondamentali, come quello di partecipare alle elezioni dei rappresentanti o quello di occupare seggi in parlamento o in altri organi istituzionali.
    Le unioni femministe nate tra la fine degli anni ‘60 e i primi anni ‘70, avevano perso il loro carattere originale di portavoce delle richieste delle donne di godere degli stessi diritti degli uomini in ambito politico e sociale, e spesso si presentavano come gruppi ostili e contrapposti al mondo maschile. Creare oggi un partito di sole donne mi sembra storicamente obsoleto e socialmente dannoso, in quanto riproduce, all’inverso, la stessa situazione che si tenta di combattere… Se è vero che gli uomini godono, tuttora, di privilegi, è altrettanto vero che oggi molti posti di rilievo nel mondo politico, economico e culturale sono occupati da donne.. Per conquistare i diritti non sono necessarie delle azioni plateali; contano, invece, serietà ed impegno.

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca