15
gen
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (24 voti, media: 4.75 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attività  in Comune, Politica and Terrorismo  |0 commenti   |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

L’affaire Ferrero-Ronconi non può essere visto come atto tecnico-formale, ma come un forte atto etico-politico, che coinvolge oltre a sentimenti, passioni, dolore, un pezzo della storia di Padova. Mazzola e Giralucci infatti non appartengono solo alle famiglie, non sono una bandiera di una fazione politica… appartengono alla città  di Padova.

Il Ministro Ferrero, se si fosse trattato di un ex terrorista nero come Mambro o Fioravanti, avrebbe dato e difeso quell’incarico?
Se un ministro del centrodestra avesse dato lo stesso incarico a un ex terrorista nero come Mambro o Fioravanti… cosa avrebbe fatto il centrosinistra? Rifondazione, verdi, comunisti, avrebbero fatto cortei in piazza e chiesto le dimissioni del Ministro…
Questa da parte del governo di centrosinistra, o almeno di una parte che conta di questo governo, si chiama strumentalizzazione.

Penso che ci sia una strategia in tutto questo: non più la lotta armata contro lo Stato, ma l’infiltrazione nello Stato contro lo Stato.
Il ministro insieme a tutta la sua parte politica e a Susanna Ronconi, che tra l’altro non ha chiuso la propria vicenda giudiziaria opponendosi al risarcimento delle vittime presso il Tribunale di Padova, non sono in buona fede… con questo atto di forte valenza politica, dimostrano che in Italia è cambiata la strategia degli anni di piombo contro le Istituzioni dello Stato… è una situazione allarmante!

Può un criminale nazista per quanto pentito e aver pagato con la Giustizia fare il Ministro o il sottosegretario?
Il ministro Ferrero sta dicendo sì a tutto questo… oppure pensa che la cosa possa valere solo per gli ex terroristi rossi?
E’ allarmante quello che questo governo ci sta proponendo…

Dice Silvia Giralucci: “Sono convinta che chiunque abbia saldato il proprio debito con la giustizia, abbia diritto a rientrare nella società . Ma se queste persone fossero realmente riabilitate, dovrebbero sentire la necessità  di farlo a testa bassa, sotto il peso di quello che si portano dentro la coscienza. Chi non capisce questa cosa, non può sentirsi affatto riabilitato”.

Chiedo agli Onorevoli di Padova eletti in Parlamento e in Senato, un segno, un atto politico forte contro il tentativo di svuotare i contenuti della Democrazia e quindi chiedo a tutti loro di farsi promotori in Parlamento e in Senato di un atto di sfiducia contro il Ministro Ferrero.




  1. No Comments

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca