08
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (14 voti, media: 4.5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Politica  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Super-prestito a 4 regioni. Lo Stato potr anticipare fino a 9,1 miliardi di euro complessivi a Lazio, Campania, Molise e Sicilia: le quattro regioni che hanno concordato piani di rientro per il deficit sanitario. Il prestito dovr essere restituito entro 30 anni. E’ quanto prevede la bozza della legge Finanziaria. La somma di 9.100 milioni viene anticipata come “liquidit necessaria per l’estinzione dei debiti contratti sui mercati finanziari e dei debiti commerciali cumulati fino al 31 dicembre 2005, determinata in base ai procedimenti indicati nei singoli Piani e comunque al netto delle somme gi erogate a titolo di ripiano disavanzi”. Le regioni interessate sono tenute a restituire, “in un periodo non superiore a trenta anni, le risorse ricevute”.
E cos lo Stato invece di andare incontro a quelle Regioni “virtuose” che hanno dimostrato di saper utilizzare al meglio le Risorse della Sanit, costruendo una rete di Servizi socio-sanitari di elevata efficienza ed efficacia come l’esempio del Veneto, premia le Regioni che hanno dimostrato di sperperare le risorse pubbliche, come lo scandalo del Policlinico Umberto I di Roma e non solo, hanno evidenziato! Questo dimostra come il Governo Prodi, forse perch il ministro Turco, applica al contrario la parabola del Vangelo: “A chi ha sar dato, a chi non ha sar tolto anche quello che ha”, diventando per l’occorrenza: A chi ha (capacit amministrativa) sar tolto, a chi non ha (capacit amministrativa) sar dato di pi…molto di pi di quello ha gi sperperato!




  1. 1 Gabriele 10-10-2007

    Una sola domanda: Perch di questo provvedimento (incredibile in un momento in cui le sforbiciate alla spesa pubblica dovrebbero prevalere sulle elargizioni indiscriminate !) non viene publicizzato sui quotidiani nazionali?

  2. 2 Giampiero 10-10-2007

    Caro Gabriele, alla tua domanda non so dare risposta: forse perch la cosa interessa poco? Forse perch “non fa notizia”? Forse perch d fastidio ai cosiddetti “poteri forti”?….

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca