04
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (15 voti, media: 4.6 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Gazzettino, Politica and Primarie  |5 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Dall’articolo de “Il Gazzettino” dal titolo: “Primarie per il Sindaco, credibilità  dei partiti” a firma di Antonio Foresta, capogruppo UDC Comune di Padova

Riprendo l’appello del consigliere di Forza Italia Giampiero Avruscio che invoca lo strumento delle primarie per consentire agli elettori di centro-destra di scegliere il proprio candidato da contrapporre al sindaco Zanonato alle prossime elezioni comunali. Finora il candidato sindaco è sempre stato imposto agli elettori, non dalle segreterie dei partiti, ma addirittura da una “casta” all’interno dei partiti stessi. La denuncia dei privilegi della classe politica nell’ormai famoso libro di Rizzo e Stella, l’exploit di Grillo e del suo “Vaffa-Day” sempre contro i politici, non possono essere ridimensionati o peggio ignorati. Il Consiglio Comunale, invece, è l’unica istituzione priva di qualsiasi privilegio, ma portatrice di responsabilità , lavoro e doveri, ed è quella più vicina ai cittadini. E’ da quest’istituzione che deve partire la rivoluzione del modo di concepire la politica della partecipazione!
In contrapposizione allo spirito di partecipazione, già  qualcuno in Forza Italia pensa di appoggiare il proprio candidato come se fosse una questione interna solo al proprio partito.
Le primarie sono un’altra cosa: il candidato sindaco può anche non essere iscritto ad un partito, potrebbe appartenere alla società  civile, ma, cosa fondamentale, scelto dai cittadini elettori del centro-destra. Partecipare non significa informare i cittadini delle decisioni già  prese da un manipolo di “potenti”, ma, al contrario,far conoscere ai propri rappresentanti politici le decisioni scaturite dalla base: è la gente che deve scegliere a quale candidato affidarsi nella prossima sfida elettorale contro Zanonato. E’ una esigenza non solo per la credibilità  dei partiti, ma del presente e del futuro della nostra città . Per questo che mi associo all’appello delle primarie: “Scegliamo di poter scegliere”.




  1. 1 severaldisk 10-5-2007

    Bravo, ma è una battaglia persa

  2. 2 Giampiero 10-6-2007

    Quali alternative?

  3. 3 Gabriele 10-10-2007

    Concordo con te, Giampiero. Non ci sono alternative. Non vedo perchè dorebbe essere una battaglia persa. Anzi, credo che sarebbe molto popolare.Tutto sta, però, a far rispettare le regole del gioco: chi perde deve lasciare al vincitore la possibilità  di assumersi gli oneri e gli onori dell’incario che gli hanno affidato i cittadini. Se il vincitore sarà  soggetto ai “ricatti” dei cosiddetti capicorrente del suo partito, allora tutto sarà  invano.

  4. 4 DANIELE TOGNON 11-2-2007

    Buongiorno Dott Avruscio le scrivo all’interno di qiuesta pagina che parla di politica e di primarie per Padova per dirle dello scempio che stà  successo quà  ad Abano Terme dove in pratica l’ex coordinatore di Forza Italia Andrea Cosentino e L’attuale coordinatore Davide Faggion hanno messo su una lista anzi un LISTONEperche in verità  non ci sono altri candidati e hanno creato a loro piacimento una Forza Italia su misura senza che si passase al modello delle primarie cioè la parola al popolo In pratica è successo che il nostro attuale coordinatore tenendo all’oscuro i rappresentanti della lista che ha portato a vincere le elezioni Forza Italia quà  ad Abano ha deciso di fare tutto da se portando gente nuovissima che mai si e fatte vedere nel consiglio allargato e che mai ha dato una mano. Ecco le scrivo perchè spero per Padova con il suo futuro sindaco non avvengono giochi di potere ma che ci sia la voltà  efettiva del popolo un SALUTO E GRAZIE …..

  5. 5 Giampiero 11-5-2007

    Non conosco le cose di Abano, ma I passaggi confusionari e di “alta politica” che non tengano in giusto e doveroso conto il “curriculum” delle persone non mi sono mai piaciuti…secondo me dovrebbe esserci più attenzione per “chi tira la carretta” !!! C’è moltissimo da fare!!!

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca