30
set
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (14 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attivitā  in Comune  |2 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Ascoltando le lamentele dei cittadini, mi sono reso conto che fra le pieghe della Legge Regionale, alcune prestazioni sanitarie si pagano al doppio o al triplo, gravando sulle tasche dei cittadini, appesantendo l’iter burocratico con perdite di tempo e disagi, aumentando la spesa sanitaria regionale.
Nell’ultimo Consiglio Comunale si č discussa la mia Mozione che ironicamente ho chiamato “Paghi due, prendi uno”, per invitare la Regione Veneto a colmare tali lacune normative e alleggerire i cittadini utenti del Sistema Sanitario Regionale, sia dal punto di vista burocratico che di spesa.
La Mozione ha avuto il consenso e il voto convinto di 28 consiglieri su 31 presenti. Solo 3 consiglieri del mio stesso partito (Marin, Bordin, Cavatton) non hanno voluto votare la Mozione. Pubblico il video che meglio spiega e illustra…

Mozione: Paghi due prendi uno




  1. 1 Perla 10-1-2010

    Quali sono le motivazioni per cui non hanno votato la tua mozione? Dovrebbero dare a te e ai cittadini che rappresentano, delle spiegazioni convincenti…

  2. 2 Giampiero 10-1-2010

    Sinceramente non lo so! C’č stata un’altra occasione molto importante per la cittā  di Padova: il parcheggio sotterraneo di Prato della Valle, che ha visto il voto contrario e l’astensione di diversi consiglieri della maggioranza, evidentemente non favorevoli al piano di Zanonato. La partecipazione dei consiglieri di minoranza di PDL/Forza Italia e Lega che invece erano assenti, avrebbe potuto bocciare quel piano e risparmiarci tutte le discussioni e le polemiche di oggi! Il piano per la costruzione del parcheggio sotterraneo in Prato della Valle č passato infatti con soli 11 voti!!! Ma di questo nessuno ne parla!

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca