06
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (16 voti, media: 4.38 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Sicurezza  |3 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Marco Ahmetovic, rom di 22 anni, guidava il furgone della madre con un tasso alcolemico sei volte superiore al consentito. La sera del 22 aprile investì quattro ragazzi dai 16-18 anni di Appignano del Tronto che in scooter andavano a prendere un gelato. Morirono tutti e quattro: Eleonora Allevi, Davide Corraddeti, Alex Luciani e Lillo Traini. Familiari e parenti ieri mattina hanno avuto un moto di sdegno di fronte alla richiesta del pm, Carmine Pirozzoli: quattro anni, per omicidio colposo plurimo e resistenza a pubblico ufficiale, e 20 giorni di arresto per la guida in stato di ebbrezza. Il giudice Marco Bartoli ha inasprito la sanzione di due anni e mezzo rispetto alla richiesta. Scontera’ la pena in un Residence al mare. Il giudice ha disposto che per sei mesi vada in una comunità  per alcolisti, a disintossicarsi. E per un anno non potrà  frequentare esercizi pubblici dove si somministrano bevande alcoliche. «Ha confessato anche un vecchio tentativo di rapina – accusa Giuseppe Antolini, lo zio di una delle vittime – e in premio l’hanno mandato al mare, in una nota località  turistica. Ma che Italia è questa?».




  1. 1 flavia trabuio 10-9-2007

    Non ci sono commenti ma una domanda ” Bisogna credere nella giustizia umana o si deve sempre sperare in quella Divina?”
    Ciao Giampiero
    Flavia

  2. 2 Giampiero 10-9-2007

    Bella domanda!…la speranza è l’ultima a morire!

  3. 3 Fabio 10-16-2007

    Un quesito banale? Il Magistrato avrebbe inflitto la medesima pena se la vittima fosse stata un suo familiare?
    Mi sbaglierò, ma ho seri dubbi circa la corretta applicazione delle sanzioni previste dal C.P.

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca