24
ott
1 Stella2 Stelle3 stelle4 stelle5 stelle (9 voti, media: 4.56 su 5)
Loading ... Loading ...
  |   Pubblicato in Attivit in Comune and Politica  |7 commenti    |   Invia per e-mail questo post Invia per e-mail questo post

Era il 1936: la Germania organizzava le Olimpiadi per utilizzarle come strumento di propaganda politica del partito nazista. Tutte le nazioni parteciparono. Hitler ne fu orgoglioso. L’inghilterra, la Francia, gli USA… avrebbero partecipato lo stesso avendo conosciuto un po’ meglio la Germania nazista? Le Olimpiadi sono veramente un mondo a parte, dove conta solo la competizione sportiva o anche uno strumento, un luogo di interessi economici e politici? Non possiamo far finta di nulla, chiudere gli occhi o girarci dall’altra parte di fronte allo sfruttamento dei minori anche sui gadget delle Olimpiadi venduti in tutto il mondo, alle denunce delle organizzazioni umanitarie sul mancato rispetto dei diritti fondamentali dell’Uomo, sull’appoggio incondizionato, sulla responsabilit e complicit del Governo Cinese al vile massacro del popolo Birmano, sulla mancanza della libert di stampa, sulla pena di morte applicata anche per “reati” ideologici… Il Partito Comunista Cinese, con i suoi 73 milioni di iscritti, ha appena chiuso i suoi lavori congressuali, aggiungendo alla classica insegna della “Falce e martello” la “limousine”, nuovo status symbol della Rivoluzione Culturale.

E’ nel profondo rispetto e in nome del vero significato dello Sport che ho deposistato la Mozione “A sostegno del popolo Cinese” presso il Comune di Padova, con la firma di tutti i partiti del centrodestra, sperando che venga accolta e sostenuta anche da tutte le altre forze politiche. Nella mozione riporto dati impressionanti sulle condizioni di vita della gran parte di quel popolo, dati conosciuti da tutti i Governi, compreso il nostro. Nel documento si chiede proprio al nostro Governo un atto di coerenza con i dettami della nostra Costituzione: stare dalla parte del popolo cinese. Da pi parti si sta sollevando il problema se sia il caso di boicottare le Olimpiadi. Ci sono stati altri esempi di boicottaggio delle Olimpiadi, come quelle del 1976 da parte dei Paesi Africani per denunciare l’apartheid del Sudafrica.
Nella Mozione si esplicita come sia importante che il Governo Italiano anche nel caso della partecipazione, assuma un atteggiamento chiaro e dichiarato facendo indossare un segno distintivo agli atleti e a tutta la delegazione per manifestare la lontananza da tutte le pratiche vessatorie e dittatoriali che vanno contro i Diritti dell’uomo cos come sanciti dalla nostra Costituzione e di manifesta solidariet al popolo cinese.
Sarebbe una vittoria, forse la pi grande mai ottenuta, durante una manifestazione di sport, l dove Sport vuol dire partecipazione ad una competizione leale e corretta, rispettosa delle regole e soprattutto rispettosa della dignit umana!




  1. 1 Checco 10-24-2007

    Nell’ antica Grecia quando c’ erano le Olimpiadi si fermavano tutte le guerre e durante quel periodo si parlava solo di pace.
    Non pi cos, evidentemente, e spiace che la pi bella festa dello sport e della lealt sia ” sporcata” da fatti non pertinenti ma tant’!
    Sicuramente i Giochi sono una vetrina per il paese che le ospita ma sarebbe anche giusto stigmatizzare ci che in quel paese in diretta violazione dei diritti umani.
    Meraviglia come il CIO , cos scrupoloso nel vagliare le candidature, abbia scelto proprio la Cina come paese ospitante, ma l’ hanno fatto: quanto conta l’ evento mediatico? E quanto conta il business soprattutto negli anni a venire visto che i migliardi di abitanti della cina possono un domani essere dei “consumatori” di sport?

  2. 2 antonella 10-24-2007

    Secondo me oggi giorno la Cina sta diventando sempre pi una grande potenza a livello mondiale :basta notare
    che le tecnologie pi avanzate partono da loro che le immettono poi nel mercato internazionale.
    Penso che le olimpiadi in se, siano un grande giro d’affari che farebbe comodo a qualsiasi stato trascurando per l’importanza dell’evento.Inoltre le olimpiadi sono un modo per cammuffare la libert del popolo cinese che si sente schiavo del proprio governo COMUNISTA instaurato da parecchi anni,che vieta loro qualsiasi forma di partecipazione alla vita sociale;invece che sperperare per armamenti nucleari e militari dovrebbe investire pi fondi per la popolazione che ne ha bisogno……..E questa si dovrebbe chiamare DEMOCRAZIA, LIBERTA’!!!

  3. 3 Marco, Albignasego 10-24-2007

    Ottima iniziativa. Non importa che il denaro abbia orientato le scelte del CIO; questo avverr sempre; ci non toglie che in un paese libero le cose vadano dette sempre e comunque.
    In Cina per quanto riguarda i diritti dell’uomo siamo ancora ai tempi di Mao.
    Complimenti.

  4. 4 Giampiero 10-24-2007

    Alcune gravi violazioni dei diritti umani sono state causate proprio dalle Olimpiadi, come l’esproprio forzato di migliaia di persone senza adeguato indennizzo o una nuova abitazione; la chiusura di decine di scuole per figli di operai migranti, che spesso non hanno altre possibilit di istruzione; abusi dei diritti dei lavoratori con paghe minime senza giorni di riposo n assicurazione sul lavoro. Amnesty International ha pubblicato un rapporto che denuncia la perdurante persecuzione contro media e attivisti dei diritti e la violazione dei diritti umani, con “la polizia che usa il pretesto dei Giochi per effettuare maggiori detenzioni senza processo”. Sono d’accordo con Checco che denuncia il fatto che il CIO ha scelto la Cina per i giochi olimpici, “vendendosi” con le Olimpiadi ad una nazione che non dovrebbe per sua natura ospitarli perch come dice Antonella non esiste democrazia e libert. Grazie Marco per i complimenti…si pensa che questi siano problemi lontani, che non ci riguardano….sono quelli che vogliono farci credere che i bambini nascono sotto i cavoli!

  5. 5 Niccolo Masiani 10-25-2007

    ..magari quando il Cio nella sessione plenaria del 2001 ha scelto Pechino come sede delle olimpiadi del 2008 credeva che queste ultime potessero essere una spinta verso un lento processo di democratizzazione del paese..
    Evidentemente si sbagliava di grosso il Cio, a meno che, in questi pochi mesi che mancano all’evento succeda qualcosa di veramente importante dal punto di vista dei diritti umani..

    Ma si s, che un’evento sportivo importante come le olimpiadi o i mondiali di calcio, affidato a paesi dove vige un regime dittatoriale, usato per fare vedere il lato buono del paese..
    Peccato per i cinesi che grazie ai nuovi media e a internet sappiamo piu i lati cattivi che quelli buoni..

    Ma..come si dice..chi vivr vedr..e anche se si svolgono in Cina queste olimpiadi, non mi resta che urlare..Forza Azzurri!!

  6. 6 francesco muto 10-28-2007

    Caro Giampiero, volevo complimentarmi con te che oltre ad essere un ottimo medico, riesci a fare tante altre cose, per sensibilizzare noi tutti ai problemi che interessano la nostra terra. Un caro saluto Francesco Muto

  7. 7 Giampiero 10-28-2007

    Ciao Francesco, ti ringrazio…. sono fiducioso! PS: spero di rivederti presto|

Per lasciare un commento inserisci nei campi seguenti Nome, E-Mail (non verrà pubblicata) e un indirizzo web (facoltativo). ATTENZIONE: Avruscio.it non è responsabile per il contenuto dei commenti, i quali appartengono esclusivamente a chi li ha scritti. Mi riservo comunque di eliminare eventuali commenti non pertinenti con l'articolo o dal contenuto offensivo. Gli indirizzi IP degli utenti vengono memorizzati automaticamente e in caso di violazione di legge verranno comunicati all'autorità competente.

cerca